LETTERATURA RUSSA II
cod. 13980

Anno accademico 2010/11
2° anno di corso - Primo semestre
Docente
Settore scientifico disciplinare
Slavistica (L-LIN/21)
Field
Letterature straniere
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
40 ore
di attività frontali
6 crediti
sede:
insegnamento
in - - -

Obiettivi formativi

Leggere e interpretare testi di prosa e teatro

Prerequisiti

- - -

Contenuti dell'insegnamento

Anton Pavlovič Čechov: teatro e racconti.La vita preziosa dell'ordinario.

Il pessimismo cechoviano non sfocia in posizioni nichiliste, ma nel cammino verso la perfezione morale e nella partecipazione attenta alle realtà più minute e concrete. La ricerca della verità si traduce in un costante esercizio della volontà e in un atteggiamento aperto, scevro da preconcetti. In questo quadro, ad esempio, s'inserisce il suo viaggio all'isola Sachalin per studiare le condizioni di vita dei deportati e l'intervento a favore dei contadini stremati dalla carestia del 1892. Come nessun altro Čechov segna la crisi del romanzo ottocentesco, non solo perché sceglie la forma breve, ma perché ne dissolve dall'interno la struttura abolendo l'intreccio. Lo stile scarno e laconico, la mancanza di eventi e di scioglimento riflettono nelle sue storie la casualità della vita, la cui atmosfera è resa con la suggestione e l'uso simbolico, non descrittivo, del dettaglio. Dagli anni Novanta, anche sotto l'influsso di Tolstoj, tende sempre più ad affrontare problematiche sociali e questioni filosofiche più ampie, benché in lui la caratterizzazione sociale o il filosofeggiare siano soprattutto motivazioni psicologiche per la costruzione del personaggio. Čechov drammaturgo reinterpreta il teatro realistico suggerendo un livello di realtà sotterraneo, totalmente risolto nella sfera spirituale e psicologica, ove la fabula esteriore occupa un posto secondario. Il fulcro drammatico non più nell'azione bensì nei procedimenti interni di maturazione dell'azione, l'importanza del dialogo e della parola, l'atmosfera non descritta, quanto evocata, hanno fatto delle sue opere un punto di riferimento per tutto il teatro novecentesco.

Programma esteso

- - -

Bibliografia

LETTERATURA PRIMARIA. I TESTI DEGLI AUTORI

Anton Pavlovič Čechov

Racconti

Il fiammifero svedese
La morte di un impiegato
Il grasso e il magro
Cognome cavallino

La steppa
Le luci
Una storia noiosa
Mia moglie
La salterellona (o La cicala)
Il duello
La corsia numero 6
Paura
Racconto di un uomo in incognito
Il monaco nero
Tre anni
Lo studente
Ariadna
L'uomo nell'astuccio
L'uva spina
Sull'amore
Anna al collo
La casa con il mezzanino
La mia vita
I mužiki
La signora con il cagnolino
L'arciereo (o Il Vescovo)
La fidanzata


Teatro

Ivanov
Platonov
Il gabbiano
zio Vanja


L'isola di Sachalin (facoltativo)

Fedor Michajlovič Dostoevskij

Le memorie dal sottosuolo
oppure
Le memoria da una casa di morti


Lev Nikolaevič Tolstoj

La morte di Ivan Il'ič
oppure
Resurrezione


LETTERATURA SECONDARIA: LA CRITICA E I MANUALI

R. BARTLETT, Scenes from a Life, Free Press, London 2004*.

E. BAZZARELLI, F. MALCOVATI, Anton Čechov. Antologia critica, LED Edizioni Universitarie, Milano 1993. I saggi dell'antologia da portare agli esami sono disponibili in aula fotocopie dalla fine di ottobre.

G. CARPI, Storia della letteratura russa. Da Pietro il Grande alla rivoluzione d'Ottobre, Carocci editore, Roma 2010.
Per l'esame andranno studiate le seguenti parti:
cap. 7: pp. 437-445, 453-458, 466-470, 484-510
cap. 8: pp. 533-537, pp. 539-540, pp. 554-558 (l'ultimo Tolstoj), pp. 564-571

O. FIGES, La danza di Nataša. Una storia culturale della Russia, Einaudi, Torino, 2004, oppure in edizione originale (dove è disponibile in edizione economica) Natasha's Dance, Penguin Books, London 2002. Capitoli III-IV-V.

V. NABOKOV, Lezioni di letteratura russa, Garzanti, Milano, solo il capitolo su Čechov.

V. STRADA, EuroRussia. Letteratura e cultura da Pietro il Grande alla rivoluzione, Editori Laterza, Roma-Bari 2005: cap.: II (L'orizzonte perduto: spazio naturale e spazio artificiale nella letteratura russa, pp. 17-34), IX (Il romanzo russo pp. 145-183) X (Intelligencija, pp.183-220) (biblioteca di storia)

V. STRADA et al. (a cura di), Storia della letteratura russa. Vol. III. Il Novecento, tomo I, Einaudi, Torino 1988, pp. 45-71.


* Questo testo in inglese è soltanto caldamente consigliato. Chi se la sentisse di leggerlo potrebbe non fare il testo di Strada da EuroRussia e quello di Figes da Natasha's Dance.

Metodi didattici

Lezione frontale, Colloquio orale

Modalità verifica apprendimento

- - -

Altre informazioni

- - -