Test non selettivo

Il test di orientamento in ingresso (test di valutazione non selettivo) serve a individuare le criticità presenti nelle competenze linguistiche maturate da studentesse e studenti durante il percorso scolastico. Il test ha dunque uno scopo puramente orientativo, e consente di verificare, all'inizio del corso di studio, il possesso di requisiti minimi di competenza linguistica funzionale e grammaticale affinché studentesse e studenti possano affrontare il corso universitario con maggiore consapevolezza e preparazione.

Chi deve svolgere il test

Il test è obbligatorio per studentesse e studenti del primo anno di corso. Non sono tenute a svolgere il test le persone che abbiano effettuato un passaggio di corso o un trasferimento da un altro ateneo (con convalida di esami) e le persone già in possesso di una laurea.

 

Quando si svolge e cosa prevede il test

Sono previste normalmente due date di svolgimento per ogni anno accademico. Per l'a.a. 2022-2023 il test si svolgerà nelle date seguenti:

  • 23 settembre, dalle 9.00 alle 11.00, aula K1;
  • 25 gennaio, dalle 15.00 alle 17.00, aula K3 – data riservata a chi, per motivate ragioni, non ha potuto prendere parte alla prova del 23 settembre.

Non è necessaria l'iscrizione al test: è sufficiente presentarsi alla prova con un documento di riconoscimento.

La prova è generalmente suddivisa in due parti e prevede esercizi relativi a:

  • analisi grammaticale;
  • analisi logica;
  • analisi del periodo;
  • nozioni elementari di metrica e retorica;
  • comprensione del testo letterario e/o argomentativo;
  • elaborazione di un breve testo scritto.

Il test si compone di una serie di quesiti a risposta chiusa o aperta, di quesiti di completamento di frasi con introduzione di elementi mancanti, di un questionario relativo alla comprensione di un breve testo letterario, di quesiti che prevedono una breve risposta discorsiva. Nel file allegato è riportato un esempio di prova.

Esiti del test

Gli studenti che mostrano di possedere i requisiti minimi richiesti e superano il test devono ritirare il relativo attestato presso la segreteria didattica dell’Unità di Italianistica (plesso di via D’Azeglio, secondo piano, tel. 0521-032355). L’attestato è necessario per poter sostenere l’esame di Letteratura italiana (prof. Carlo Varotti).

Qualora il test rivelasse carenze, lo studente deve obbligatoriamente seguire uno dei tre corsi IDEA di italiano che l’Università mette a disposizione. Al termine del corso, superato il test finale, lo studente riceverà l’attestato che gli consente di sostenere l’esame di Letteratura italiana.

Tutte le informazioni sui corsi IDEA sono disponibili nella pagina del sito di Dipartimento dedicata al progetto IDEA.

Test TECO

È prevista inoltre la somministrazione dei test TECO (TEst sulle COmpetenze), dedicati alla valutazione dell'apprendimento di studentesse e studenti.

Il test TECO è un progetto dell’ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca) al quale hanno aderito i Corsi di studio in Lettere di diversi atenei italiani e che coinvolge anche corsi di studio di altra tipologia. Esso consente di rilevare dati utili all’autovalutazione del corso di studi e al miglioramento della qualità dell’offerta formativa.

Tutte le informazioni sui referenti, le date e i contenuti delle prove e gli esiti sono indicate nella pagina del sito dedicata ai Test TECO.