ISTOLOGIA
cod. 21953

Anno accademico 2023/24
1° anno di corso - Primo semestre
Docente
- Stefano GUIZZARDI - Prisco MIRANDOLA
Settore scientifico disciplinare
Istologia (BIO/17)
Field
Morfologia umana
Tipologia attività formativa
Base
70 ore
di attività frontali
7 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Modulo dell'insegnamento integrato: ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA

Obiettivi formativi

Il corso ha l'obiettivo di consentire allo studente di conoscere e di comprendere gli elementi essenziali della struttura dei tessuti e degli organi anche al fine di consentire allo studente capacità di utilizzare la conoscenza e la comprensione acquisita per lo studio di Anatomia e Fisiologia.
Dovrà infine dimostrare di aver acquisito al termine del corso conoscenza e comprensione riguardo:
Struttura e organizzazione della cellula
Struttura ed organizzazione dei tessuti
Struttura ed organizzazione delle unità pluritissutali.

Prerequisiti

No

Contenuti dell'insegnamento

Nella prima parte corso di istologia corso verranno sviluppati gli aspetti strutturali e funzionali della materia vivente e delle sue modalità di aggregazione a formare le cellule. Successivamente verranno illustrati gli aspetti strutturali e funzionali delle differenti cellule. Nella seconda parte del corso verranno analizzate le modalità di sviluppo delle cellule, fino ad arrivare allo sviluppo dell’intero embrione e degli annessi embrionali. Nella terza parte del corso verranno analizzati gli aspetti strutturali e funzionali dei tessuti e le loro modalità di aggregazione nel formare unità pluritissutali e organi..

Programma esteso

La cellula. Aspetti chimico-fisici. Proprietà biologiche
La matrice extracellulare. Aspetti chimico-fisici. Proprietà biologiche. Aspetti morfo-funzionali
La cellula come sistema termodinamico. La cellula come sistema programmato. La cellula come ambiente chimico. La cellula come ambiente fisico. La cellula batterica. La cellula vegetale. La cellula animale
Le unità sovracellulari. I tessuti. Gli organi. Gli apparati e i sistemi
Fondamenti tecnologici. Metodi analitici e metodi istochimici dell'indagine biochimica. Tecniche di microscopia dell'indagine morfologica. I microscopi. Utilità e limiti tecnici dei vari microscopi. I preparati istologici stabili. Allestimento dei preparati istologici stabili
Principi di lettura di un preparato istologico
Le biomolecole. Aspetti morfo-funzionali e ubicazione, nell'uomo, dell'acqua, dei sali minerali, dei glucidi, dei lipidi, delle proteine e degli acidi nucleici
I complessi sopramolecolari. Complessi sopramolecolari stabili. Complessi sopramolecolari labili.
Gli organi e gli apparati della cellula. La matrice citoplasmatica. La periferia cellulare. Il nucleo. Subunità ribosomali, ribosomi, polisomi e reticolo endoplasmatico. I complessi del Golgi. I complessi endosomali. Le vescicole e i vacuoli. I perossisomi. I mitocondri. Centrosoma, fuso mitotico e astrosfere
Il ciclo cellulare. Il ciclo cellulare mitotico. Il ciclo cellulare meiotico. Cinetica del ciclo cellulare
La senescenza cellulare. La morte cellulare
Cellule somatiche e cellule germinali
Cellule staminali e cellule differenziate. Le popolazioni cellulari.
Lo sviluppo embrionale. Le tappe dello sviluppo. Differenziamento e accrescimento
Aspetti morfologici dello sviluppo. I settimana di sviluppo. II settimana di sviluppo. III settimana di sviluppo. IV settimana di sviluppo. II-III mese di sviluppo. II-III trimestre di sviluppo. Genetica della morfogenesi
Sviluppo dei principali apparati ed organi
Aspetti biologici dello sviluppo. I fattori dello sviluppo. Il microambiente. L'induzione. La determinazione. La differenziazione
I tessuti definitivi. Tessuti epiteliali. Tessuti trofo-meccanici. Tessuti muscolari. Tessuti nervosi
I tessuti annessiali. I tessuti della placenta. I tessuti del sacco amniotico. I tessuti del sacco vitellino. I tessuti del cordone ombelicale. Istofisiologia degli annessi embrio-fetali
Le unità pluritessutali. Le ghiandole. Le membrane mucose del canale alimentare, dell'apparato. respiratorio, dell'apparato urinario, dell'apparato genitale. femminile e dell'apparato genitale maschile. Le membrane sierose. La cute. Le produzioni cutanee
I vasi sanguiferi e i vasi linfatici. I muscoli. Le ossa. I nervi. I gangli.

Bibliografia

NM Maraldi et al. Istologia Medica; Casa Editrice Edi Ermes

NM Maraldi et al. Biologia - Citologia Medica; Casa Editrice Edi Ermes

R Di Primio et al
Istologia Umana
Ed. Idelson

Renato Scandroglio - L'uomo come sistema, un percorso di citologia, embriologia, istologia. - IV edizione - EdiMago, PARMA

Metodi didattici

Lezioni Frontali
Esercitazioni al Microscopiio a gruppi. Le lezioni verranno svolte se possibile in presenza o in modalità mista utilizzando la piattaforma teams in modalità sincrona

Modalità verifica apprendimento

L’accertamento del raggiungimento degli obiettivi previsti dal corso prevede un esame scritto con test a scelta multipla. Mediante domande riguardanti i contenuti del corso verrà accertato se lo studente ha raggiunto l’obiettivo della conoscenza e della comprensione dei contenuti. Verrà inoltre accertata la capacità di riconoscimento dei preparati istologici.

Altre informazioni

- - -