ESTETICA E TEORIA DELLE ARTI
cod. 1006276

Anno accademico 2023/24
2° anno di corso - Secondo semestre
Docente
- Rita MESSORI
Settore scientifico disciplinare
Estetica (M-FIL/04)
Field
Discipline filosofiche
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
30 ore
di attività frontali
6 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Obiettivi formativi

Alla fine del corso gli studenti acquisiscono conoscenze nell'ambito dell'estetica e conpetenze di base in merito all'insegnamento della filosofia e di altre discipline umanistiche.

• Conoscenza e capacità di comprensione
gli studenti svilupperanno conoscenze e capacità di comprensione nel campo dell'estetica attraverso l’utilizzo di diverse fonti (manualistica, libri ed articoli di carattere scientifico, conferenze, materiali multimediali, ecc.) riguardanti temi di base della disciplina così come elementi di ricerca avanzata in questo campo.
• Conoscenza e capacità di comprensione applicate
gli studenti saranno in grado di applicare le conoscenze e capacità di comprensione utile a un’iniziale preparazione alla professione dell’insegnante di filosofia e di altre discipline umanistiche, così come ad altri profili riconducibili al campo dell’editoria scolastica e accademica, della progettazione culturale, della valorizzazione dei beni culturali. In particolare, verranno sviluppate competenze adeguate sia per ideare e sostenere argomentazioni che per risolvere problemi in ambito estetico-filosofico.
• Autonomia di giudizio
Gli studenti svilupperanno capacità di raccolta e interpretazione dei dati utili a determinare giudizi autonomi nell’ambito dell'estetica, includendo riflessioni trasversali su tematiche interdisciplinari.
• Abilità comunicative
Grazie al metodo didattico della lezione euristico-socratica, gli studenti sapranno comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti.
• Capacità di apprendere
Grazie ai seminari di approfondimento, gli studenti svilupperanno capacità di apprendimento necessarie per completare, con un alto grado di autonomia, ulteriori studi di estetica, ma più in generale come apprendenti nel secondo ciclo o in percorsi di formazione permanente e continua.

Prerequisiti

Non sono richiesti prerequisiti specifici.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso costituisce una introduzione all'Estetica in quanto disciplina filosofica. Dopo una prima parte dedicata alla nascita dell'estetica moderna, le lezioni si concentreranno sulla lettura e sulla spiegazione di brani scelti di uno dei maggiori classici della storia dell'estetica: la Poetica di Aristotele.

Programma esteso

- - -

Bibliografia

La bibliografia comprende lo studio di un classico della storia dell'Estetica e lo studio di un manuale.

Classico:
Per tutti: Aristotele, Poetica (edizioni consigliate: Mondadori, UTET).
Oltre alla Poetica, gli studenti di Studi Filosofici dovranno leggere anche: Aristotele, Retorica (paragrafi dedicati alla metafora contenuti nel III libro).

Manuale:
Per gli studenti di Studi Filosofici: P. D'Angelo, E. Franzini, G. Scaramuzza, Estetica, Raffaello Cortina editore, ultima edizione.
Per gli studenti di altri corsi di laurea: M. Modica, Cos'è l'Estetica, Editori Riuniti, ultima edizione.

Metodi didattici

Lezione frontale condotta in modo euristico-socratico finalizzato alla riflessione e all'approccio critico. Verrà utilizzato un ppt, che alla fine del corso verrà caricato sulla piattaforma Elly.

Modalità verifica apprendimento

L'esame è orale. Un elaborato scritto è richiesto soltanto agli studenti del corso triennale di filosofia (Studi Filosofici).
La prova scritta verterà su un argomento svolto a lezione e potrà essere svolta autonomamente dallo studente; si richiede la consegna dell'elaborato all'indirizzo accademico di posta elettronica, almeno 5 giorni prima dell'appello orale. Allo svolgimento dell'elaborato verrà dedicata l'ultima lezione del corso e gli ultimi lucidi del ppt.

Per tutti gli studenti è prevista una prova orale; per gli studenti di Studi Filosofici la parte orale seguirà la prova scritta. La prova orale verterà sui temi trattati durante le lezioni, nonchè sulla bibliografia d'esame.

Criteri di valutazione sia della prova scritta sia della prova orale: una valutazione di insufficienza è determinata dalla mancanza di una conoscenza dei contenuti minimi del corso; dall’incapacità di esprimersi in modo adeguato all’argomento; dalla carenza di preparazione autonoma; dall’incapacità di risolvere problemi legati al reperimento delle informazioni e alla decodifica di testi; nonché dall’incapacità di formulare giudizi in modo autonomo e di comunicare contenuti, analisi e giudizi in modo argomentato, competente e convincente sia a specialisti sia a non specialisti. Una valutazione sufficiente (18-23/30) è determinata da un livello accettabile di performance da parte dello studente degli indicatori di valutazione sopraelencati; i punteggi medi (24-27/30) vengono assegnati allo studente che dimostri di possedere un livello più che sufficiente (24-25/30) o buono (26-27/30) degli indicatori di valutazione sopraelencati; i punteggi più alti vengono assegnati in base alla dimostrazione di un livello da ottimo a eccellente degli indicatori di valutazione sopraelencati.

Altre informazioni

La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata; gli studenti che non fossero in grado di frequentare sono pregati di mettersi in contatto con la docente.

Non sono previsti esercitazioni e laboratori al di fuori delle ore di corso calendarizzate.