EUROPEAN AND GLOBAL FOOD LAW
cod. 1008827

Anno accademico 2023/24
1° anno di corso - Primo semestre
Docente
Emanuela MAIO
Settore scientifico disciplinare
Diritto dell'unione europea (IUS/14)
Ambito
Giuridico
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
42 ore
di attività frontali
6 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in INGLESE

Obiettivi formativi


Il corso si propone di raggiungere I seguenti obiettivi:
a. L’utilizzo e la comprensione del linguaggio tecnico giuridico.
b. La capacità di applicare le conoscenza acquisite a casi pratici.
c. L’ autonomia di giudizio. Gli studenti svilupperanno un senso critico nel consultare il sistema delle fonti giuridiche nel settore del diritto alimentare.
e. Capacità di apprendere. Il metodo di studio fornito prevede momenti di lezione frontale, lavori di gruppo, analisi individuale, discussione dei temi affrontati in classe.

Prerequisiti

- - -

Contenuti dell'insegnamento


I contenuti del Corso riguardano:
a) il sistema delle fonti giuridiche nel settore del diritto alimentare su tre livelli nazionale, europeo, internazionale e la loro interrelazione;
b) l’evoluzione del sistema normativo nel campo d’interesse, anche in riferimento ai casi giurisprudenziali più significativi;
c)l’organigramma delle istituzioni nazionali ed europee (le funzioni dell’EFSA);
d) Il rapporto tra consumatori e imprese all’interno e fuori dalla filiera (i sistemi di controllo, la tracciabilità e il pacchetto igiene);
e) claim e pubblicità ingannevole;
f) tutele e sanzioni;
g) l’analisi dei testi normativi maggiormente rilevanti, per sviluppare la capacità interpretativa delle norme giuridiche e agevolarne la consultazione.

Programma esteso

- - -

Bibliografia

Il testo da adottare è Strumentario di diritto alimentare europeo di Ferdinando Albissini, IV ed., gennaio 2020, che trovate in modalità digitale su "La mia biblioteca".
Tutte le istruzioni per accedere a "La mia biblioteca", la trovate al seguente link:
http://www.bibgiuri.unipr.it/Banche_dati.htm
Il programma per i frequentanti comprende i captitoli: 3, 4, 5, 6, 7, 8, 12 e 17.
I non frequentanti dovranno portare tutto il libro di testo adottato
Durante il corso saranno presentati gli eventuali aggiornamenti normativi nel frattempo intervenuti.

Metodi didattici


- Lezioni frontali;
- Lavori di gruppo;

Modalità verifica apprendimento

- Prova orale. La prova sarà a domande libere sui temi affrontati a lezione (18/30).
Le domande poste durante l’esame hanno l'obiettivo di misurare il livello di conoscenze acquisite, la capacità di comunicazione, l'adeguatezza del linguaggio tecnico giuridico e l'autonomia di giudizio.
-Per effettuare la prova d’esame, ogni candidato dovrà disporsi per la prova in una stanza da solo, con illuminazione adeguata, mantenendo l’audio acceso e la webcam attiva per tutta la durata del collegamento. Durante tutto lo svolgimento dell’esame lo studente: 1) deve rimanere di fronte alla webcam e non può allontanarsi, 2) non può spegnere la webcam né il microfono, 3) non può allontanarsi dalla propria postazione, 4) nessun’altra persona può accedere alla stanza in cui si trova. Se lo studente viola una delle suesposte regole, la prova viene annullata.
- La Lode è assegnata a quegli studenti che rispettano pienamente i requisiti. Inoltre, devono dimostrare una conoscenza sistematica dell'argomento e un'eccellente capacità di applicare le conoscenze acquisite, e l'autonomia di giudizio. Per gli studenti che seguono il corso potrà essere prevista una prova intermedia scritta.

Altre informazioni

Le lezioni saranno frontali. Durante le lezioni, si alterneranno momenti prevalentemente frontali a momenti interattivi con gli studenti. Per promuovere la partecipazione attiva al corso, verranno proposte diverse attività sia individuali che a piccolo gruppo, attraverso l’utilizzo delle risorse presenti in Elly.