La non autosufficienza
cod. 1010721

Anno accademico 2022/23
1° anno di corso - Secondo semestre
Docente
COMANDINI ELISA
Settore scientifico disciplinare
Sociologia generale (SPS/07)
Campo
A scelta dello studente
Tipologia attività formativa
A scelta dello studente
12 ore
di attività frontali
2 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Obiettivi formativi

L’insegnamento si propone di fornire la conoscenza e la padronanza degli elementi che caratterizzano l’ambito della non autosufficienza, dalle fonti normative più rilevanti della disciplina vigente in materia, all’organizzazione, gestione e messa in rete dei Servizi Socio-Sanitari territoriali specifici del settore.

Prerequisiti

- - -

Contenuti dell'insegnamento

Definizione ed approfondimento dei concetti di non autosufficienza, invalidità, disabilità ed handicap. Quadro normativo di riferimento, assistenza, percorsi previdenziali, medico-legali ed interventi socio sanitari.

Programma esteso

Nella prima parte del Corso verrà illustrata la cornice normativa di riferimento, nazionale e regionale specifica dell’ambito della non autosufficienza.

Nella seconda parte del Corso saranno presentati i principali elementi che caratterizzano l’organizzazione territoriale della rete dei servizi socio-sanitari, con specifico riferimento alla realtà della Regione Emilia-Romagna.

Nella parte finale del Corso si approfondiranno specifici ambiti tematici di intervento, procedure, servizi, benefici e riconoscimenti relativi alla persona non autosufficiente ed ai caregiver familiari.

Bibliografia

Rocchina Staiano, Vincenzo Turco, Manuale pratico per invalidità civile Disabilità ed Handicap, Maggioli Editore (Capitoli VI-VII-VIII);
Franco Pesaresi a cura di, Il Manuale dei Caregiver Familiari.

Per completezza, si cita la principale normativa che sarà trattata durante il Corso:
• L.N. 104/1992 LEGGE-QUADRO PER L'ASSISTENZA, L'INTEGRAZIONE SOCIALE E I DIRITTI DELLE PERSONE HANDICAPPATE;
• L.R. 5/1994 TUTELA E VALORIZZAZIONE DELLE PERSONE ANZIANE - INTERVENTI A FAVORE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI;
• L.R. 2/2014 NORME PER IL RICONOSCIMENTO ED IL SOSTEGNO DEL CAREGIVER FAMILIARE (PERSONA CHE PRESTA VOLONTARIAMENTE CURA E ASSISTENZA);
• D.G.R 1206/2007 FONDO REGIONALE NON AUTOSUFFICIENZA. INDIRIZZI ATTUATIVI DELLA DELIBERAZIONE G.R. 509/2007;
• D.G.R 1230/2008 FONDO REGIONALE PER LA NON AUTOSUFFICENZA - PROGRAMMA 2008 E DEFINIZIONE INTERVENTI A FAVORE DELLE PERSONE ADULTE CON DISABILITA';

Metodi didattici

Il Corso si articola su lezioni frontali ed esercitazioni di taglio pratico-teorico, con il coinvolgimento attivo degli studenti.
La didattica frontale verrà dedicata allo studio critico e ragionato dei principali percorsi istituzionali e socio-sanitari nell’applicazione di casi concreti.
Saranno previsti esercitazioni e approfondimenti tematici.
Durante il corso si privilegerà il dialogo e l’interazione con lo studente, al quale verrà riservato in ogni lezione uno spazio adeguato per la discussione ed il confronto.
Il materiale didattico utilizzato durante le lezioni e le esercitazioni sarà caricato periodicamente su Elly (Slides e normative di riferimento, formulari e schemi).
Durante il Corso, inoltre, potranno essere suggerite letture aggiuntive di approfondimento, rispetto ai testi di riferimento.

Modalità verifica apprendimento

La modalità di valutazione degli obiettivi raggiunti sarà unica e verterà sugli argomenti trattati in tutti i moduli. La verifica si svolgerà attraverso una prova d’esame SCRITTA (quiz a risposta multipla) con n. 30 domande, che riguarderà tutti gli argomenti trattati durante le lezioni, i seminari e contenuti nella bibliografia, volta a valutare lo studio e l'apprendimento delle nozioni teorico/pratiche.
La prova ha durata di 1 ora.
Ogni domanda vale 1 punto, per un totale massimo di 30 punti. Nel caso in cui lo studente totalizzi 29 punti, il voto assegnato sarà 30/30; se invece realizzerà 30 punti, il voto sarà 30 e lode. Negli altri casi, a numero di punti corrisponde lo stesso voto in trentesimi. L'esame si considera superato se si totalizzano 18 o più punti.
Lo studente dovrà rispondere obbligatoriamente a tutte le domande.
Per studenti Erasmus e con bisogni speciali la durata della prova sarà di 1h e 20 minuti.

Altre informazioni

- - -