NEUROSCIENZE COGNITIVE E AFFETTIVE DELLO SVILUPPO
cod. 1011661

Anno accademico 2024/25
1° anno di corso - Primo semestre
Docente
Dolores ROLLO
Settore scientifico disciplinare
Psicologia dello sviluppo e psicologia dell'educazione (M-PSI/04)
Ambito
"psicologia dello sviluppo e dell'educazione"
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
64 ore
di attività frontali
8 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Obiettivi formativi

1. Conoscenza e capacità di comprensione. Gli studenti dovranno raggiungere una buona conoscenza oltre che delle caratteristiche principali del sistema specchio, delle proprietà funzionali dei meccanismi specchio nella scimmia e nell'uomo e la loro rilevanza per un nuovo modello di intersoggettività. Gli studenti dovranno altresì raggiungere una buona conoscenza delle basi teoriche e metodologiche della psicologia dello sviluppo sociale e affettivo nella prima infanzia.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Gli studenti dovranno essere in grado di descrivere possibili applicazioni del sistema specchio a nuovi studi, in particolare in campo riabilitativo e di mettere in relazione le diverse teorie con i recenti risultati empirici e di identificare le possibili implicazioni cliniche.
3. Autonomia di giudizio. Gli studenti dovranno sviluppare capacità critica e autonomia di giudizio nell’affrontare descrizioni di studi sperimentali sui temi in oggetto.
4. Abilità comunicative. Gli studenti dovranno acquisire la capacità di comunicare in modo sintetico ma esauriente quanto appreso.
5. Capacità di apprendimento. Gli studenti dovranno essere in grado di discriminare, tra le tecniche descritte, quali utilizzare per uno specifico studio sperimentale o per un trial riabilitativo, e di apprendere i più recenti modelli psicologici e neuropsicologici di intersoggettività

Prerequisiti

- - -

Contenuti dell'insegnamento

Il corso permetterà agli studenti di acquisire conoscenze aggiornate e critiche
- dei principali modelli di intersoggettività e della rilevanza del meccanismo dei neuroni specchio per costruire un nuovo modello neuroscientifico delle forme di base dell’intersoggettività.
- in alcuni settori centrali degli studi sullo sviluppo sociale e affettivo: a partire da una vasta gamma di ricerche, sia di carattere evolutivo che neuropsicologico, si forniranno allo studente conoscenze sulla comprensione sociale precoce e sull’intersoggettività nel corso del primo anno di vita.

Programma esteso

- - -

Bibliografia

Turati, C. e Valenza, E. (2022). Mente e corpo nello sviluppo. Milano: Carocci editore.
Lavelli, M. (2007). Intersoggettività. Origini e primi sviluppi. Milano: Raffaello Cortina.
Immordino-Yang M.H. (2017). Neuroscienze affettive ed educazione. Milano: Raffaello Cortina.
Rollo, D. (2020). Disturbi dello spettro autistico e intersoggettività. Milano: Franco Angeli.

Metodi didattici

Le lezioni si svolgeranno in presenza attraverso scambi frontali e interattivi. Si prevedono approfondimenti per mezzo della lettura di articoli scientifici e di seminari. Il materiale didattico sarà depositato sulla specifica piattaforma ad accesso riservato agli studenti (Elly).

Modalità verifica apprendimento

L'esame si svolgerà in modalità scritta attraverso 2 domande aperte e 10 domande a scelta multipla.
Le domande aperte verranno valutate con un punteggio da 0 a 10, e quelle chiuse con 1 punto ciascuna, per un totale di 30 punti.
La durata dell'esame è di 60 minuti.

L'esame si effettua solo nelle sessioni di appello. Non sono previste prove intermedie o appelli straordinari.

Altre informazioni

- - -