PROGETTAZIONE TECNOLOGICA RIGENERATIVA
cod. 1009801

Anno accademico 2023/24
3° anno di corso - Primo semestre
Docente
Barbara GHERRI
Settore scientifico disciplinare
Architettura tecnica (ICAR/10)
Ambito
Attività formative affini o integrative
Tipologia attività formativa
Affine/Integrativa
30 ore
di attività frontali
3 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Modulo dell'insegnamento integrato: RIGENERAZIONE SOSTENIBILE DEGLI SPAZI PER IL CIBO

Obiettivi formativi

Conoscenze e capacità di comprensione:
L’obiettivo dell’insegnamento è fornire delle competenze fondamentali per la corretta e completa interpretazione relative all’impiego di soluzioni e tecnologie di tipo passivo per l’involucro edilizio, per poter intervenire in caso di riuso e riqualificazione, al fine di svolgere una esaustiva ed articolata analisi volta alla valutazione dei più congrui e sostenibili metodi di trasformazione e di adeguamento tecnologico di spazi per il cibo.

Competenze:
Sarà acquisita la capacità di scelta e utilizzo corretto delle tecnologie passive e attive, di sistemi- componenti e dei materiali da costruzione, al fine di massimizzare l'esperizna di fruizione e produzione del cibo che si svolgerà in quello spazio. Le competenze saranno indirizzate alla scelta delle migliori soluzioni per valutare le condizioni ambientali come finiture, illiminazione naturale e artificiale, ventilazione naturale e artificiale dper ottimizzare le condizioni ambientali dell'ambiente interno od esterno.

Autonomia di giudizio:
Al termine dell’Insegnamento lo studente deve aver sviluppato la capacità di valutare criticamente quali strumenti e tecnologie tradizionali o innovative siano le più idonee in caso di progettazione e trasformazione di un edificio o parte di esso, per massimizzare i benefici di questi sistemi, in chiave di sostenibilità ambientale ed energetica nei processi di trasformazione.

Capacità comunicative:
Gli studenti svilupperanno la capacità di descrivere, comunicare e rappresentare alle varie scale l’involucro edilizio in tutte le sue componenti, attraverso l’utilizzo dei più opportuni metodi e strumenti, che saranno illustrati durante l’insegnamento.

Capacità di apprendimento:
Le lezioni hanno lo scopo di consolidare le capacità dello studente nel corretto utilizzo dei metodi di analisi critica per i progetti di riuso e riqualificazione attraverso soluzioni di dettaglio: lo studente dovrebbe aver maturato le conoscenze e competenze della disciplina per affrontare, in futuro, un approfondimento ed un’applicazione autonoma di tali aspetti.

Prerequisiti

non necessari

Contenuti dell'insegnamento

Il corso è finalizzato a far acquisire allo studente conoscenze tecnologiche ed ambientali in merito agli edifici, con particolare riferimento a quelle esistenti nelle sue componenti dimensionali, formali, funzionali, tecnologiche e ambientali. Gli edifici saranno analizzati dal punto di vista tecnologico, ambientare, dal punto di vista di alcune prestazioni specifiche come quelle termiche e luminose, per fornite allo studente le conoscenze utili ad affrontare un progetto di riuso che sarà successivamente destinato alla produzione o al consumo del cibo, affinché lo spazio fisico diventi un veri e propri luoghi antropici per i sistemi alimentari. Il corso si concluderà con un progetto di riuso sostenibile di un luogo abbandonato con quelle caratteristiche

Programma esteso

Ia programma esteso sarà reso disponibile all'inizio delle lezioni

Bibliografia

- Naboni E., Avinga L., Regenerative Design In Digital Practice. A Handbook for the Built Environment. September 2019
Publisher: Eurac ResearchISBN: 978-3-9504607-2-8

-BERTOLDINI, M. E CAMPIOLI, A. Cultura tecnologica e ambiente, De Agostini Cittàstudi, Novara, 2009
-FLICHY P.,L’innovazione tecnologica, Feltrinelli, Milano, I (ed. or. 1995, L’innovation technique, Éditions La Découverte, Paris), 1996.
-CIRIBINI G., Tecnologia e/o Ambiente, Nuova Civiltà delle Macchine, n°2, 1984.
-DE LUCA F., NARDINI M., Dietro le quinte. Tecniche d’avanguardia nella progettazione contemporanea, Testo&Immagine, Torino, 2003.
-DELSANTE I., Innovazione tecnologica e architettura, Maggioli, Santarcangelo di Romagna, 2007.
-NARDI G., Tecnologie dell’architettura. teorie e storia, Clup, Milano, 2001
-NARDI G., Percorsi di un pensiero progettuale, Clup, Milano, 2003
-PAOLETTI I., L’innovazione consapevole. Nuovi percorsi per la tecnologia dell'architettura, Maggioli, Santarcangelo di Romagna, 2012.
-SINOPOLI N., TATANO V., Sulle tracce dell'innovazione. Tra tecniche e architettura, Franco Angeli, Milano, 2009.
-TONELLI C., Innovazione tecnologica in architettura e qualità dello spazio
Note per un accordo, Gangemi, Roma, 2004.

Metodi didattici

Il modulo didattico si avvarrà degli stessi metodi didattici previsti dal laboratorio di riferimento, prevedendo quindi come modalità principale di erogazione quella in presenza.

Modalità verifica apprendimento

Prova orale, preceduta da una esercitazione progettuale con consegna anticipata

Altre informazioni

- - -