TEORIA DELLA LETTERATURA
cod. 1005995

Anno accademico 2021/22
2° anno di corso - Primo semestre
Docente
IACOLI Giulio
Settore scientifico disciplinare
Critica letteraria e letterature comparate (L-FIL-LET/14)
Campo
Attività formative affini o integrative
Tipologia attività formativa
Affine/Integrativa
30 ore
di attività frontali
6 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Modulo dell'insegnamento integrato: CRITICA LETTERARIA E TEORIA DELLA LETTERATURA (INTEGR.)

Obiettivi formativi

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
L’insegnamento di Teoria della letteratura intende rafforzare le conoscenze di base dello studio letterario, aprendo a un campo di ricerca specialistico, promuovendo riflessioni originali sul percorso di studio intrapreso.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
Lo studio delle metodologie critico-letterarie, l’apprendimento delle teorie dei generi e l’approccio comparatistico rendono possibile lo sviluppo di capacità di comprensione e di collegamento dei fatti letterari in forma approfondita e interdisciplinare.
Autonomia di giudizio (making judgements)
A conclusione del corso gli studenti dovrebbero avere maturato la capacità di valutare attentamente la complessità dei testi letterari, interpretandone criticamente gli elementi strutturali, le affinità e le differenze morfologiche, avendo inoltre acquisito particolari abilità interpretative e comparative a proposito dei contesti storici e socio-culturali in cui tali testimonianze artistiche si inseriscono.
Abilità comunicative (communication skills)
A conclusione del corso gli studenti dovrebbero avere ben recepito le modalità di descrizione dei testi letterari sulla base delle teorie dei generi, dei temi e dello studio sovranazionale della letteratura, sapendo elaborare una lettura personale, chiara e coerente dei testi stessi.
Capacità di apprendimento (learning skills)
L'impegno sul piano della preparazione e dell’apprendimento dovrebbe conferire agli studenti una certa padronanza metodologica e abilità utili per consolidare il proprio repertorio di letture, la capacità di comprendere e saper ricostruire le dinamiche dei fatti letterari, indispensabile per elaborare i contenuti nella produzione scritta.

Prerequisiti

- - -

Contenuti dell'insegnamento

Preparazione a un anniversario. Interpretare Dino Buzzati (1906-1972): generi, temi, transmedialità

Le celebrazioni imminenti del cinquantennio dalla scomparsa di Buzzati costituiscono l’occasione per riguardare alla sua opera avvalendoci di alcuni strumenti essenziali della teoria letteraria contemporanea: i diversi modi e generi, le continuità sotterranee che entrano in gioco nella composizione dei suoi romanzi (il capolavoro, Il deserto dei Tartari; il più tardo e ‘scandaloso’ Un amore), la maestria indubbia nell’esercizio della forma breve (leggeremo la prima raccolta, I sette messaggeri), la sperimentazione di forme ibride, volte a combinare fra loro diversi media, rielaborando temi e figure ricorrenti nella narrativa dell’autore – il nostro approdo: il Poema a fumetti. Ne verrà una riconsiderazione del profilo di Buzzati, una proposta di ricollocarlo in una posizione centrale nella storia letteraria del secondo Novecento.

Programma esteso

- - -

Bibliografia

1. Ceserani, Guida breve allo studio della letteratura, Laterza
2. Buzzati, Il deserto dei Tartari, Oscar Mondadori
3. Buzzati, I sette messaggeri, Oscar Mondadori
4. Buzzati, Un amore, Oscar Mondadori
5. Buzzati, Poema a fumetti
NB: Non sono previsti aggravi per gli studenti non frequentanti. Saranno messi a disposizione sulla pagina Elly del corso ulteriori materiali narrativi e critici obbligatori.

Metodi didattici

Si privilegeranno metodi come la lezione frontale, la lettura guidata di passi scelti, la visione di estratti da opere filmiche

Modalità verifica apprendimento

Esami orali in presenza, e se necessario, via Teams. Le domande verteranno sui contenuti del manuale e successivamente indagheranno tematiche, snodi dell’intreccio, sviluppo dei personaggi racchiusi dai testi letterari. Valutazione: Una valutazione di insufficienza è determinata dalla mancanza di una conoscenza dei contenuti minimi del corso; dall’incapacità di esprimersi in modo adeguato all’argomento; dalla carenza di preparazione autonoma; dall’incapacità di risolvere problemi legati al reperimento di informazioni e alla decodifica di testi; nonché dall’incapacità di formulare giudizi in modo autonomo e di comunicare contenuti, analisi e giudizi in modo argomentato, competente e convincente sia a specialisti che a non specialisti. Una valutazione sufficiente (18-23/30) è determinata da un livello accettabile di performance da parte dello studente degli indicatori di valutazione sopraelencati; i punteggi medi (24-27/30) vengono assegnati allo studente che dimostri di possedere un livello più che sufficiente (24-25/30) o buono (26-27/30) degli indicatori di valutazione sopraelencati, i punteggi più alti (dal 28/30 al 30/30 e lode) vengono assegnati in base alla dimostrazione di un livello da ottimo a eccellente degli indicatori di valutazione sopraelencati.

Altre informazioni

- - -