MODERN RETAIL DEVELOPMENT
cod. 1007208

Anno accademico 2020/21
1° anno di corso - Primo semestre
Docente
CECCARELLI Giovanni Marcello
Settore scientifico disciplinare
Storia economica (SECS-P/12)
Campo
Economico
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
56 ore
di attività frontali
8 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in INGLESE

Obiettivi formativi

Lo studente:
- comprenderà modalità che hanno portato alla nascita e allo sviluppo della grande distribuzione in USA e in Europa;
- conoscerà i processi di trasformazione del contesto economico che hanno condizionato e condizionano le dinamiche di diffusione della GDO;
- valuterà l’efficacia dei formati della grande distribuzione e sarà in grado di sviluppare un’analisi critica dei processi innovativi che investono direttamente e indirettamente la GDO;
- acquisirà un patrimonio di conoscenze utili per interloquire con dirigenti aziendali e autorità di regolazione istituzionali sui temi della diffusione dei formati della GDO;
- sperimenterà un metodo didattico variegato nei contenuti.

Prerequisiti

Conoscenze di base di storia economica

Contenuti dell'insegnamento

Il corso vuole illustrare i processi di formazione, crescita e cambiamento della grande distribuzione negli Stati Uniti e in Europa, dall’800 fino agli ultimi decenni del ’900. Tali processi saranno analizzati alla luce di una serie di snodi tematici di particolare rilievo, quali: le istituzioni del retail (Department stores, catene, supermarkets, ipermercati); i casi nazionali in ottica comparata (USA, Gran Bretagna, e Italia); le relazioni tra distribuzione e produzione (negli Stati Uniti e in Europa); le ricadute economico-sociali delle tecnologie sperimentate dal large retail (nella refrigerazione, nella contabilità, nei trasporti, etc.).

Programma esteso

- - -

Bibliografia

TESTI PER FREQUENTANTI (informazioni su come reperirli sulla Piattaforma Elly)
Catalano F., Zorzetto F., Temporary store: La strategia dell’effimero, Milano, Franco Angeli, 2010, pp. 22-110 e 120-140; Drzazga M., The Transformations of Retail Trade Formats in Europe at the Beginning of the 21st Century, Economics World, Vol. 5, No. 2, 2017, pp. 94-100; Ellickson P., The evolution of the Supermarket Industry: From A&P to Wal-Mart, 2007, pp. 1-17; Hahn B., Power centres: a new retail format in the United States of America, Journal of Retailing and Consumer Services, Vol. 7, No. 4, 2000, pp. 223-231; Hawkins R., The Influence of American Retailing Innovation in Britain: A Case Study of F. W. Woolworth & Co., 1909-1982, in CHARM 2009, pp. 118-134; Nystrom P., The economics of retailing,” New York, Ronald Press, 1915, pp. 195-254; Scarpellini E., Esselunga: agli albori del commercio moderno, Bologna, ART, 2006; Shaw G., “The Study of Retail Development,” in Benson J., Shaw G. (eds.), The evolution of retail systems, c. 1800-1914, Leicester, Leicester University Press, 1992, pp.1-14; Shaw G., The evolution and impact of large-scale retailing in Britain, in Benson J., Shaw G. (eds.), The evolution of retail systems, c. 1800-1914, Leicester, Leicester University Press, 1992, pp.135-165; Williams R., Williams H., Vintage Marketing Differentiation: The Origins of Marketing and Branding, Strategies, New York, Palgrave Mc Millan, pp. 31-53; 56-62; 126-128; 139-140; 168-171; Witkowski T., A history of consumption in the United States, in Jones B. and Tadajewski M. (eds.), The Routledge Companion to Marketing History, New York, Routledge, 2016, pp. 41-59; Zimmerman M., The Super Market. A Revolution in Distribution, New York, McGraw-Hill,1955, pp. 16-68 e 289-327.


TESTI PER NON FREQUENTANTI (DISPONIBILI NELLA BIBLIOTECA DEL DIPARTIMENTO):

Benson J., Shaw G. (eds.), The evolution of retail systems, c. 1800-1914, Leicester, Leicester University Press, 1992.
Seth A., Randall G. (eds.), The grocers: the rise and rise of the supermarket chains, London, Kogan, 2011.
Dupuis M. and Dawson J. (eds), European Cases in Retailing, Malden (MA), Blackwell, 1999

Metodi didattici

Il corso è erogato interamente in lingua inglese. Questa specificità, unita ai vincoli della didattica a distanza dovuta all’emergenza covid-19, implicano l’adozione di modalità didattica mirate. Si adotta inizialmente la didattica “flipped” per favorire un avvicinamento graduale di studentesse e studenti a temi e vocabolario del corso. Cicli di lezioni asincrone saranno seguiti da una lezione sincrona in streaming in cui i temi principali fino a quel momento affrontati saranno ridiscussi. Più avanti, quando studentesse e studenti avranno un training maggiore, lezioni sincrone si affiancheranno a quelle asincrone sostituendole progressivamente.
Durante le lezioni le problematiche inerenti all’evoluzione della distribuzione saranno discusse a partire da materiali molto differenti: saggi di storia e di marketing (quasi esclusivamente in inglese), integrati da casi di studio relative ad aziende leader della GDO.

Modalità verifica apprendimento

Nota bene: quando l’emergenza covid-19 sarà finita questa sezione sarà modificata.

Studenti frequentanti.
Una prova in itinere a metà corso, costituita da un test a scelta multipla, relativa ai temi fino a quel momento trattati a lezione.
Una prova finale, costituita da un test a scelta multipla, relativa ai temi trattati nelle lezioni di tutto il corso.
Queste due prove rappresenteranno il 20% del voto finale (10% ciascuna).
L’80% del voto complessivo dipenderà da una prova scritta digitale svolta attraverso la funzionalità “compito” della Piattaforma Elly dopo la fine del corso. Si tratta di un esame in modalità “open book” della durata di ore 2 effettive. Studentesse e studenti potranno avvalersi dei loro materiali didattici e appunti per rispondere a una domanda aperta sui contenuti illustrati durante il corso.
Attenzione: domande e risposte di tutte e tre le prove saranno nella lingua veicolare dell’insegnamento che è l’inglese.
Le conoscenze e la capacità di comprensione saranno accertate dai risultati dei test a scelta multipla e dall’analisi dei contenuti dell’esame scritto “open book”.
La capacità di applicare le conoscenze sarà accertata dall’analisi delle risposte date nell’esame scritto “open book”.
L’autonomia di giudizio e la capacità di apprendimento saranno accertate dall’analisi dei contenuti dell’esame scritto “open book”.
La capacità di comunicare con linguaggio tecnico appropriato sarà accertata verificando l’idoneità del lessico adottato nell’esame scritto “open book” e la propensione a chiarire il significato dei termini tecnici utilizzati.
Studenti non frequentanti.
Esame orale online su Teams.
Esame orale, costituito da 2 domande aperte del valore di 15 punti ognuna. Il colloquio accerterà Le conoscenze e la capacità di comprensione nonché la capacità di applicare le stesse conoscenze ai casi segnalati nei testi. Le risposte consentiranno di valutare l’autonomia di giudizio e la capacità di apprendimento del candidato. Tale valutazione terrà conto della capacità di comunicare con linguaggio tecnico appropriato.
Attenzione: il colloquio avverrà utilizzando la lingua veicolare dell’insegnamento che è l’inglese. Solo studentesse e studenti di Anni Accademici precedenti a questo potranno sostenere il colloquio in italiano.

Altre informazioni

- - -