SCIENZE INFERMIERISTICHE
cod. 21884

Anno accademico 2019/20
1° anno di corso - Primo semestre
Docenti
Settore scientifico disciplinare
Farmacologia (BIO/14)
Ambito
Primo soccorso
Tipologia attività formativa
Base
14 ore
di attività frontali
2 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Obiettivi formativi

Parte 1 - Prof. Cristina Casubolo

Lo studente deve acquisire le informazioni utili per analizzare dal punto di vista dell’Organizzazione Sanitaria, il proprio operato professionale, con particolare attenzione ai risvolti in tema di evoluzione dell’Organizzazione Sanitaria in Italia.

Organizzazione Sanitaria (Programmazione, Organizzazione, Gestione, Modelli organizzativi dei Servizi Sanitari), evoluzione del Profilo Professionale e la Formazione specifici del Corso di Laurea.


Parte 2 - Prof. Federica Picelli

1. Fornire agli studenti le conoscenze teoriche di base relative all'ambito comunicativo/relazionale
2. Descrivere strategie e tecniche per comunicare in modo efficace con l'utenza in generale, ed in particolare con i bambini e i loro famigliari in ambito pediatrico.
3. Sensibilizzare gli studenti sull' importanza del lavaggio delle mani quale misura primaria nella prevenzione delle infezioni ospedaliere.
4. Descrivere le tecniche per operare con sicurezza in ambito lavorativo.

Prerequisiti

nessuno

Contenuti dell'insegnamento

Contenuti dell'insegnamento:

parte 1 - Prof. Cristina Casubolo

Il corso ha l’obiettivo di consentire allo studente di conoscere e di comprendere attraverso lezioni teoriche e pratiche interattive:
1. Atto aziendale
2. Cenni : La Legge 833/1978 e nascita del SSN
3. L’aziendalizzazione i DLgs: 502/517 e 229/1999 modifiche ed integrazioni.
4. Budget aziendale
5. Qualità e sistema di autorizzazione e accreditamento
6. Il Governo Clinico
7. Gestione del Rischio ed i suoi strumenti
8. Linee Guida (procedure, protocolli, piani di lavoro) e PDTA (Percorsi diagnostici terapeutici ed assistenziali)
9. Profilo professionale:
- DL 14 settembre 1994, 743
- Legge 26 febbraio 1999, n. 42
- Decreto 27 luglio 2000
- Legge 10 agosto 2000, n 251
- D.M. 29 marzo 2001
- Decreto 2 aprile 2001
- legge 1 febbraio 2006, n. 43
10. La valutazione del personale
11. La formazione dell’ Ortottica ed assistenza oftalmologica (abilitante alla professione sanitaria di Ortottista ed assistente di oftalmologia)
12. Codice deontologico


Parte 2 - Prof. Federica Picelli

Il corso ha l’obiettivo di consentire allo studente di conoscere e di comprendere attraverso lezioni teoriche e pratiche interattive:
• I principali modelli comunicativi
• gli stili comunicativi
• la comunicazione professionale, assertiva, empatica e rivolta al bambino
• la comunicazione verbale/non verbale
• l'ascolto attivo
• la gestione dell'aggressività/passività
• cenni sul concetto di infezione
• definizione di infezione ospedaliera
• l'igiene delle mani
• l'utilizzo dei guanti e dei presidi barriera
• le precauzioni standard e aggiuntive alle standard
• cenni sui concetti di pulizia, disinfezione e sterilizzazione
• l'uso di antisettici e disinfettanti
• i principali sistemi di sterilizzazione: (calore, vapore compresso, ossido di etilene)
• il corretto smaltimento dei rifiuti

Programma esteso

Parte 1 - Prof. Cristina Casubolo

1. Atto aziendale
2. Cenni : La Legge 833/1978 e nascita del SSN
3. L’aziendalizzazione i DLgs: 502/517 e 229/1999 modifiche ed integrazioni.
4. Budget aziendale
5. Qualità e sistema di autorizzazione e accreditamento
6. Il Governo Clinico
7. Gestione del Rischio ed i suoi strumenti
8. Linee Guida (procedure, protocolli, piani di lavoro) e PDTA (Percorsi diagnostici terapeutici ed assistenziali)
9. Profilo professionale:
- DL 14 settembre 1994, 743
- Legge 26 febbraio 1999, n. 42
- Decreto 27 luglio 2000
- Legge 10 agosto 2000, n 251
- D.M. 29 marzo 2001
- Decreto 2 aprile 2001
- legge 1 febbraio 2006, n. 43
10. La valutazione del personale
11. La formazione dell’ Ortottica ed assistenza oftalmologica (abilitante alla professione sanitaria di Ortottista ed assistente di oftalmologia)
12. Codice deontologico


Parte 2 - Prof. Federica Picelli

• I principali modelli comunicativi
• gli stili comunicativi
• la comunicazione professionale, assertiva, empatica e rivolta al bambino
• la comunicazione verbale/non verbale
• l'ascolto attivo
• la gestione dell'aggressività/passività
• cenni sul concetto di infezione
• definizione di infezione ospedaliera
• l'igiene delle mani
• l'utilizzo dei guanti e dei presidi barriera
• le precauzioni standard e aggiuntive alle standard
• cenni sui concetti di pulizia, disinfezione e sterilizzazione
• l'uso di antisettici e disinfettanti
• i principali sistemi di sterilizzazione: (calore, vapore compresso, ossido di etilene)
• il corretto smaltimento dei rifiuti

Bibliografia

Bibliografia consigliata:

Parte 1
-Benci L., Le professioni sanitarie (non mediche) Aspetti giuridici, deontologici e medico legali, Mc Graw Hill, 2002
-Pignatto A. Regazzo C., Organizzazione e qualità nei servizi socio-sanitari, Carocci, 2002
-Orlandi C., Carlo Calamandrei -Manuale di management per le professioni sanitarie 4/ed. , McGraw-Hill, marzo 2015 (Parte 1 - Il contesto: i principali modelli organizzativi)

Parte 2
“La prevenzione delle infezioni ospedaliere” AA.VV Carocci Faber 2004
“La pragmatica della comunicazione umana” P. Watzlawick Casa Editrice Astrolabio 1974
“ Competenze comunicative per gli operatori della salute” S. Beccastrini Centro scientifico editore 2000

Metodi didattici

Il programma verrà svolto utilizzando le seguenti modalità :

• Lezioni frontali
• Supporti audiovisivi
• Role playing
• Esercitazioni individuali e di gruppo

Modalità verifica apprendimento

La prova di esame è orale ed è volta all'accertamento della conoscenza teorica da parte dello studente sulle materie svolte a lezione.

Altre informazioni

- - -