Tirocini

L'Università di Parma promuove i tirocini curriculari al fine di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro e la realizzazione di momenti di alternanza tra studio e lavoro.

Il tirocinio curriculare integra e completa il percorso formativo dello studente e della studentessa mediante lo svolgimento di attività pratiche che, in base a quanto previsto dal Regolamento Didattico del proprio corso di studio, possono essere svolte in strutture interne all'Università o esternamente presso qualificati enti pubblici e privati con i quali l'Ateneo abbia stipulato appositi accordi.

Il tirocinio coinvolge tre soggetti: lo/la studente studentessa, il soggetto promotore (l'Università di Parma) e quello ospitante (azienda o ente) presso cui l'attività viene svolta sotto la guida di un/una tutor universitario/a, un/una docente dell'Ateneo, e di un/una tutor aziendale.

Il tirocinio curriculare non costituisce premessa per un rapporto di lavoro fra il/la tirocinante e la struttura ospitante né può essere sostitutiva di manodopera aziendale o di prestazione professionale.

Modalità di svolgimento dei tirocini formativi

Tirocini formativi

Il tirocinio curriculare (6 crediti) rientra nel progetto di tesi congiuntamente alle attività di ricerca in preparazione della prova finale (12 crediti) e alla presentazione e discussione dell'elaborato di tesi in occasione dell'esame di laurea (3 crediti). Le attività di ricerca in preparazione della prova finale e il tirocinio, tra loro integrati, prevedono complessivamente 525 ore di attività che devono essere indicativamente distribuite in un arco di tempo di 6-8 mesi.

Il tirocinio, svolto  sotto la guida di uno o più docenti del corso presso enti o imprese esterne all'università o all'estero, ha come obiettivo l'acquisizione e il miglioramento della capacità di apprendimento e applicazione di competenze professionali in campo ambientale.

La attività di tirocinio richiede la attivazione di un Progetto Formativo. Lo studente deve procedere alla attivazione del progetto mediante la procedura online di Esse3. Anche gli altri interlocutori (UNIVERSITÀ, AZIENDA ESTERNA) gestiscono esclusivamente online la parte di propria competenza relativa alla sottoscrizione dei Progetti formativi e alla gestione dei riconoscimenti dei periodi di stage effettuati dallo studente. Informazioni complete sull’attivazione dei tirocini sono reperibili qui.

 

PROCEDURA PER GLI STUDENTI

Lo studente, almeno 15 giorni prima rispetto alla data di inizio del tirocinio/tesi, dovrà inviare via mail ai DOCENTI RESPONSABILI DEI TIROCINI per la LM STAR (prof. Pierluigi Viaroli, e.mail: pierluigi.viaroli@unipr.it, tel. 0521 905683 e prof. Giampaolo Rossetti, e.mail: giampaolo.rossetti@unipr.it, tel. 0521 905977) il MODULO di COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITÀ DI TESI/TIROCINIO compilato in tutte le sue parti e firmato dal relatore. Tenere presente che, per motivi assicurativi, la data di inizio del progetto formativo deve essere successiva di almeno 15 giorni lavorativi dalla data di inserimento in Esse3 del progetto stesso, come stabilito dall'U.O. Tirocini.

Nel caso di offerte, sia aperte che concordate, da parti soggetti ospitanti esterni (Aziende, Ospedali, Enti, altre Università) lo studente, prima di dichiarare online la propria disponibilità ad accettare l’offerta di opportunità, deve richiedere al TUTOR ACCADEMICO (il Prof. Giampaolo Rossetti o, nel caso in cui il Prof. Rossetti svolga il ruolo di tutor aziendale, il Prof. Pierluigi Viaroli) di valutare l’adeguatezza del PROGETTO FORMATIVO proposto dal soggetto ospitante e, se sussistono le condizioni, di procedere con l’accettazione. Al termine del tirocinio, lo stesso TUTOR ACCADEMICO dovrà valutare l’idoneità delle attività svolte. IMPORTANTE: TUTOR AZIENDALE e TUTOR ACCADEMICO non devono coincidere.

 

L’attivazione del Progetto Formativo avviene secondo le modalità riportate di seguito.

 

-  TIROCINIO PRESSO STRUTTURA DELL’ATENEO (STI - stage interno) concordato con un docente.

Nel MODULO di COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITÀ DI TESI/TIROCINIO dovrà essere indicato il nome TUTOR AZIENDALE (o TUTOR INTERNO), cioè del docente dell’Università di Parma relatore di tesi.

 

Il TUTOR ACCADEMICO (il Prof. Giampaolo Rossetti o, nel caso in cui il Prof. Rossetti svolga il ruolo di tutor aziendale, il Prof. Pierluigi Viaroli) provvede a compilare il Progetto Formativo in Esse3, sulla base delle informazioni contenute nel MODULO di COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITÀ DI TESI/TIROCINIO .

 

In Esse3, lo studente dovrà poi scegliere come TUTOR ACCADEMICO il Prof. Giampaolo Rossetti (o, nel caso in cui il Prof. Rossetti svolga il ruolo di tutor aziendale, il Prof. Pierluigi Viaroli), ed accettare il Progetto Formativo.

 

Con la successiva approvazione del TUTOR ACCADEMICO e il visto finale della UOS ORIENTAMENTO, PLACEMENT E TIROCINI il procedimento di inizio attività è concluso.

 

TIROCINIO PRESSO ENTE ESTERNO (STA - stage in azienda ) concordato con l’ente esterno.

Anche in questo caso lo studente/studentessa deve inviare il MODULO di COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITÀ DI TESI/TIROCINIO ai DOCENTI RESPONSABILI DEI TIROCINI. Nel modulo dovrà essere indicato il nome del TUTOR AZIENDALE (cioè il relatore esterno) e quello del relatore interno (docente dell’Università di Parma).

 

Questa modalità prevede che l’ente esterno si sia registrato, abbia richiesto la convenzione, abbia inserito il nome del TUTOR AZIENDALE (cioè il relatore esterno) tramite il link di menu “contatti” della sezione” Area Azienda” e abbia dato avvio a stage con studente noto inserendo la matricola dello studente/studentessa e il Progetto Formativo. A questo punto si genera una domanda di stage visibile allo studente dalla voce di menu “I miei stage”.

 

Lo studente deve indicare come TUTOR ACCADEMICO il Prof. Giampaolo Rossetti (o, nel caso in cui il Prof. Rossetti svolga il ruolo di tutor aziendale, il Prof. Pierluigi Viaroli), visionare il Progetto Formativo e accettare il Progetto Formativo.

 

Con la successiva approvazione da parte del tutor accademico e il visto finale della UOS ORIENTAMENTO, PLACEMENT E TIROCINI il procedimento di inizio attività è concluso.

 

N.B.: TUTOR ACCADEMICO e TUTOR AZIENDALE (o TUTOR INTERNO) hanno ruoli diversi e dunque, per uno specifico tirocinio, non possono essere la stessa persona. Il TUTOR ACCADEMICO (il Prof. Giampaolo Rossetti o, nel caso in cui il Prof. Rossetti svolga il ruolo di tutor aziendale, il Prof. Pierluigi Viaroli) approva il Progetto Formativo e verifica il raggiungimento degli obiettivi del tirocinio; il TUTOR AZIENDALE o TUTOR INTERNO (docente del corso di studi nel caso di uno stage interno o soggetto individuato presso l’ente ospitante nel caso di uno stage esterno) sovrintende il singolo tirocinio.

 

 

TIROCINIO IN MOBILITÀ INTERNAZIONALE (STE - stage all’estero).  Per tirocini in Erasmus contattare e seguire le indicazioni dell’Ufficio Erasmus e della Commissione per la Mobilità Internazionale del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale. Per gli altri tirocini internazionali contattare e seguire le indicazioni dell’ufficio tirocini. Per ulteriori informazioni rivolgersi al referente del CdS per gli scambi e la mobilità internazionali, Prof. Marco Bartoli (e.mail: marco.bartoli@unipr.it, tel. 0521 905048).

 

 

CANDIDATURA AD UN’OPPORTUNITA APERTA. Lo studente/studentessa può consultare su ESSE3 le opportunità offerte da enti/aziende e può candidarsi (se non ha già sostenuto la attività didattica di tirocinio). Lo studente/studentessa deve inviare il MODULO di COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITÀ DI TESI/TIROCINIO ai DOCENTI RESPONSABILI DEI TIROCINI. Nel caso che l’ente ospitante accetti la sua candidatura lo studente deve:

 

a) nel caso di offerta da parte di un docente della Università di Parma

scegliere come TUTOR ACCADEMICO il Prof. Giampaolo Rossetti (o, nel caso in cui il Prof. Rossetti svolga il ruolo di tutor aziendale, il Prof. Pierluigi Viaroli), visionare il Progetto Formativo e accettare il Progetto Formativo.

Con la successiva approvazione da parte del tutor accademico e il visto finale della UOS ORIENTAMENTO, PLACEMENT E TIROCINI il procedimento di inizio attività è concluso.

 

b) nel caso di offerta da parte di ente esterno

scegliere il TUTOR ACCADEMICO (il Prof. Giampaolo Rossetti o, nel caso in cui il Prof. Rossetti svolga il ruolo di tutor aziendale, il Prof. Pierluigi Viaroli), visionare il Progetto Formativo e accettare il Progetto Formativo.

Con la successiva approvazione da parte del tutor accademico e il visto finale della UOS ORIENTAMENTO, PLACEMENT E TIROCINI il procedimento di inizio attività è concluso.

 

Dall’a.a. 2017/18 sono state introdotte due novità relative all’utilizzo dei “tirocini on line”: la compilazione dei questionarti finali di valutazione e la possibilità di caricare allegati dopo la conclusione del tirocinio. Ulteriori informazioni sono reperibili qui.

 

IMPORTANTE: la compilazione del questionario di valutazione del tirocinio da parte dello studente, una volta concluso il Progetto Formativo, è requisito indispensabile per poter procedere con l'approvazione finale del tirocinio e la verbalizzazione dei relativi crediti.