MATEMATICA FINANZIARIA (SEM)
cod. 16785

Anno accademico 2024/25
2° anno di corso - Primo semestre
Docente
Annamaria OLIVIERI
Settore scientifico disciplinare
Metodi matematici dell'economia e delle scienze attuariali e finanziarie (SECS-S/06)
Ambito
Statistico-matematico
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
48 ore
di attività frontali
6 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Obiettivi formativi

Conoscenza e capacità di comprensione:
Lo studente apprende le principali caratteristiche e le modalità di utilizzo di modelli e metodi quantitativi elementari per la valutazione di:
- strumenti finanziari e creditizi;
- flussi futuri (originati da titoli finanziari, investimenti produttivi, imprese, ecc.);
- struttura temporale dei rendimenti e prezzi correnti dei titoli a reddito fisso.
I modelli trattati sono di tipo deterministico. Lo studente esamina anche alcuni semplici modelli di gestione degli investimenti in presenza di rischio finanziario, con particolare riguardo all’immunizzazione finanziaria del rischio di tasso.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Lo studente è messo nella condizione di saper eseguire le elementari valutazioni quantitative degli strumenti finanziari e creditizi, confrontare i prezzi di mercato dei titoli obbligazionari e delineare un problema di valutazione o scelta finanziaria.

Autonomia di giudizio:
Il corso intende stimolare la sensibilità finanziaria e la capacità di analisi critica richieste ad un laureato in discipline economico-aziendali che operi come gestore di fondi nel settore finanziario, come investitore nell’ambito di imprese industriali, commerciali, di servizi, di intermediazione finanziaria, come fruitore di servizi creditizi nell’ambito di imprese industriali, commerciali, di servizi.

Abilità comunicative:
Lo studente acquisisce il linguaggio quantitativo-finanziario di base. E’ in grado di interpretare (e, se necessario, validare mediante lo svolgimento di calcoli autonomi) l’output dei software elementari di valutazione finanziaria, nonché di illustrarli a terze parti (ad esempio: ai fruitori di servizi finanziari). È inoltre in grado di comprendere ed illustrare gli elementari criteri quantitativi di valutazione finanziaria, comunemente adottati nelle scelte finanziarie aziendali.

Capacità di apprendere:
Lo studente sviluppa la capacità di interpretare i problemi di natura finanziaria e di individuare gli strumenti quantitativi più opportuni per la risoluzione degli stessi. Lo studente impara a utilizzare modelli quantitativi deterministici, anche in contesti aleatori. A quest’ultimo riguardo, apprende a valutare quali semplificazioni sia necessario adottare per ottenere una rapida risposta e come interpretare i risultati a fronte di tali semplificazioni.

Prerequisiti

Non è obbligatorio aver superato Matematica generale per sostenere l’esame di Matematica finanziaria. Tuttavia, ai fini dell’apprendimento delle metodologie della Matematica finanziaria, si raccomanda di aver acquisito le nozioni di base del corso di Matematica Generale.

Contenuti dell'insegnamento

Parte 1: capitalizzazione (montante), attualizzazione (valore attuale). Valutazione di rendite. Contratti di prestito (ammortamento).
Parte 2: valutazioni finanziarie. Valore Attuale Netto, Tasso Interno di Rendimento. Valore Attuale Netto e Economic Value Added.
Parte 3: prezzo e rendimento dei titoli obbligazionari. Struttura per scadenze dei tassi d'interesse (tassi spot e tassi forward). Il principio di non arbitraggio.
Parte 4: Duration. Rischio di tasso. Immunizzazione finanziaria.

Programma esteso

Disponibile online, sul portale Elly. Durante il periodo di lezione, il programma dettagliato sarà aggiornato almeno con periodicità settimanale.

Bibliografia

Samuel A. Broverman (2019). Matematica finanziaria. Edizione italiana a cura di A. Olivieri e G. Favero. Egea, Milano.

Slide del corso, esercizi numerici e domande a risposta multipla, reperibili online sul portale Elly.

Metodi didattici

Lezioni frontali.
Le lezioni frontali saranno registrate e il link al video sarà disponibile su Elly. Al fine di favorire una partecipazione attiva in aula, per alcune lezioni potrà essere proposta una video-lezione che lo studente dovrà ascoltare prima della lezione frontale. Informazioni dettagliate saranno fornite su Elly. Se, a causa di problemi tecnici la registrazione non dovesse andare a buon fine, sarà messa a disposizione una video-lezione sostitutiva.
Per promuovere la partecipazione attiva al corso, saranno inoltre indicati problemi da svolgere autonomamente al di fuori delle ore di lezione, che consentiranno allo studente di misurarsi nell’applicazione autonoma dei vari concetti presentati durante le lezioni. Inoltre, saranno somministrati test in itinere, che concorreranno alla formazione del voto finale d’esame; dettagli al riguardo sono forniti su Elly.

Modalità verifica apprendimento

Test a risposte multiple + esercizi numerici brevi.

Domande a risposta multipla: 9 quesiti (3 su capitalizzazione, attualizzazione, valutazione di rendite, ammortamenti; 2 su valutazioni finanziarie, Valore Attuale Netto, Tasso Interno di Rendimento, Economic Value Added; 2 su prezzo e rendimento dei titoli obbligazionari, struttura per scadenze dei tassi d'interesse, principio di non arbitraggio; 2 su duration, rischio di tasso, immunizzazione). Ogni risposta corretta vale 2.5 punti, ogni risposta errata -0.5 punti e ogni risposta omessa 0 punti; il punteggio massimo ottenibile per queste domande è 20.

Esercizi numerici brevi: 5 domande (2-1-1-1-1 nelle stesse categorie viste sopra), consistenti nella risoluzione di un breve problema numerico con eventuale interpretazione finanziaria. Ogni risposta vale da -1 a 3 punti, in base alla correttezza dello svolgimento e della risposta, all'efficienza dei modelli di calcolo usati e, in generale, all’appropriatezza del linguaggio tecnico utilizzato (linguaggio matematico e interpretazione finanziaria).

Il voto dell'esame è la somma dei punteggi riportati nelle due parti, arrotondata per difetto. La lode non è assegnata in modo automatico, ma sulla base della correttezza complessiva e della qualità (in termini di linguaggio e modelli di calcolo) delle risposte agli esercizi numerici brevi.

Tempo disponibile per lo svolgimento del test (domande a risposte multiple + esercizi numerici brevi): 40 minuti.

Materiale ammesso: durante l'esame sono ammessi l’utilizzo di una calcolatrice tascabile e la consultazione del materiale didattico (in formato cartaceo) impiegato per la preparazione all’esame. Non sono consentite altre apparecchiature elettroniche, né la collaborazione (in alcuna forma) con altre persone.

Orale

Di norma, non è previsto l’esame orale. Chi abbia conseguito un voto nel test pari a almeno 27/30 può tuttavia chiedere di sostenerlo. Inoltre, i docenti possono convocare lo studente ad un esame orale per verifiche sullo svolgimento del test, in particolare nei casi dubbi.

Di norma, l’esame orale comporta una variazione di +/- 3 punti rispetto al voto conseguito nel test. Tuttavia, i docenti si riservano la facoltà di apportare riduzioni al voto del test superiori ai 3 punti, in caso di manifesta impreparazione dello studente.

Contenuto dell’esame orale: esercizio numerico e risposte a domande di natura teorica. Lo studente deve dimostrare con maggiore approfondimento (rispetto a quanto sia possibile accertare con il test) il proprio livello di padronanza dei contenuti del corso.

Durante l’esame orale è possibile utilizzare una calcolatrice tascabile (se necessario), mentre non può essere consultato alcun materiale.

Prove in itinere

Durante il periodo delle lezioni saranno organizzati quattro test in itinere online, ai quali seguirà una prova finale scritta in presenza in occasione dell'appello di dicembre.

La descrizione dettagliata delle prove in itinere è pubblicata su Elly


Le domande dell'esame (sia scritto sia orale) saranno formulate per accertare le conoscenze e la capacità di comprensione degli argomenti del corso. Alcuni quesiti saranno formulati in modo originale rispetto ai materiali didattici, al fine di accertare la capacità di applicare le conoscenze e la capacità di apprendere. L'autonomia di giudizio e la capacità di apprendere saranno accertate con la richiesta di interpretare alcuni risultati numerici. Nell'individuare le risposte corrette alle domande a risposta multipla, nonché nella formulazione (algebrica e lessicale) alle domande numeriche, lo studente dovrà dimostrare di conoscere il linguaggio tecnico.

Il voto d’esame è pubblicato su Esse3, entro qualche giorno dal sostenimento della prova, salvi imprevisti.

Altre informazioni