IGIENE GENERALE ED APPLICATA
cod. 21950

Anno accademico 2024/25
2° anno di corso - Primo semestre
Docente
Paola AFFANNI
Settore scientifico disciplinare
Igiene generale e applicata (MED/42)
Ambito
Scienze della prevenzione e dei servizi sanitari
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
16 ore
di attività frontali
2 crediti
sede: -
insegnamento
in ITALIANO

Modulo dell'insegnamento integrato: IGIENE AMBIENTALE E MEDICINA DEL LAVORO

Obiettivi formativi

Il corso di Igiene generale ed applicata ha l’obiettivo di fornire allo studente le conoscenze di base di epidemiologia necessarie per interpretare le modalità di manifestazione delle patologie nella popolazione (fattori causali, favorenti, protettivi, ambientali, comportamentali etc...) e le strategie di prevenzione che conseguentemente possono essere intraprese.

Prerequisiti

- - -

Contenuti dell'insegnamento

I contenuti del corso riguardano principalmente gli aspetti epidemiologici e di prevenzione delle patologie infettive e di quelle cronico degenerative. Si articola in una prima parte generale in cui vengono definiti i principi di base dell'epidemiologia e della prevenzione, per poi passare ad analizzare più specificamente i vari aspetti e gli strumenti operativi di questi due ambiti. Una particolare attenzione, trattandosi di operatori sanitari, è rivolta alle misure di prevenzione da adottare in ambiente ospedaliero ed assistenziale relativamente al rischio biologico.

Programma esteso

Epidemiologia e prevenzione generale: concetto di salute e determinanti; concetto di igiene e strumenti; epidemiologia, dati, misure descrittive e di frequenza (tassi, incidenza e prevalenza), studi epidemiologici, misure di associazione. Prevenzione definizione e livelli di intervento
Epidemiologia delle malattie infettive: definizione malattia infettiva e rapporti ospite-parassita; catena epidemiologica, sorgenti, serbatoi, vie di eliminazione e di penetrazione, modalità di trasmissione, veicoli e vettori; modalità di comparsa delle malattie infettive nella popolazione; prevenzione generale, diretta, indiretta, specifica; sterilizzazione, disinfezione e disinfestazione.
Prevenzione specifica: immunoprofilassi attiva e passiva. Vaccini, obiettivi della vaccinazione, tipi di vaccini, strategie vaccinali, calendario vaccinale italiano; principali vaccinazioni disponibili per le categorie a rischio professionale. Immunoprofilassi passiva. Chemioprofilassi (definizione e caratteristiche).
Epidemiologia e prevenzione speciale di alcune infezioni in rapporto alle modalità di trasmissione: Influenza e Covid 19, TBC (dropplets e dropplets-nuclei), Epatite A (oro-fecale), Epatiti B e C, (parenterale)
Malattie cronico degenerative: solo concetti generali. Lo screening.
Rischio biologico: concetti generali e sua gestione. Infezioni Correlate all'Assistenza (ICA)

Bibliografia

Barbuti, Fara, Giammanco et al. Igiene Medicina Preventiva Sanità Pubblica . Edises (2014)-II Ed.2022
Signorelli C. Igiene e sanità pubblica. Secrets. Domande e risposte. Editore SEU (2021)
Materiale didattico disponibile sulla piattaforma dedicata ELLY.

Metodi didattici

Le lezioni si svolgeranno con modalità frontale in presenza; le spiegazioni del docente saranno supportate dalla proiezione di slides opportunamente allestite che saranno anche fornite agli studenti come materiale didattico di studio depositato sulla specifica piattaforma ad accesso riservato agli studenti (Elly).
Durante lo svolgimento delle lezioni gli studenti saranno direttamente coinvolti per verificare il grado di comprensione dei concetti illustrati.

Modalità verifica apprendimento

L’esame sarà orale: per la verifica del livello di apprendimento raggiunto allo studente sarà richiesto di saper rielaborare le nozioni di base acquisite contestualizzandole in particolari situazioni o esemplificazioni.
Gli Studenti con DSA/BSE devono preventivamente contattare il Centro Accoglienza e Inclusione (CAI) dell'Ateneo.

Altre informazioni

- - -