GLOBAL HISTORY - MOD. 1
Partizione: Cognomi E-N

Anno accademico 2021/22
1° anno di corso - Primo semestre
Docente
CECCARELLI Giovanni Marcello
Settore scientifico disciplinare
Storia economica (SECS-P/12)
Campo
Ambito aggregato per crediti di sede
Tipologia attività formativa
Base
63 ore
di attività frontali
9 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Obiettivi formativi


a) Conoscenza e capacità di comprensione
Lo studente avrà modo di apprendere e comprendere i processi economici, sociali, istituzionali e politico-normativi che caratterizzano lo sviluppo dell’economia mondiale.
b) Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Lo studente potrà applicare quanto appreso per meglio comprendere la complessità delle dinamiche economiche, anche in relazione agli altri insegnamenti seguiti.
c) Autonomia di giudizio
Lo studente sarà in grado di valutare le dinamiche economiche e sviluppare un’analisi critica dei fattori influenti che ne caratterizzano l’evoluzione.
d) Abilità comunicative
Lo studente acquisirà un patrimonio lessicale e concettuale indispensabile alla formazione e alla comunicazione di uno studente triennale in questioni economiche.
e) Capacità di apprendere
Lo studente sperimenterà un metodo didattico innovativo, imperniato sul lavoro di gruppo e sulle metodologie cooperative.

Prerequisiti


Nessuno

Contenuti dell'insegnamento


Perché alcuni paesi sono ricchi e altri poveri? Quali sono i fattori che tra Sette e Ottocento hanno permesso all’Europa e poi al Nord America di compiere il grande balzo verso l’industrializzazione e lo sviluppo sociale? E quali ancora i motivi che agli inizi del XXI secolo vedono l’emergere di paesi, come la Cina ma non solo, che stanno ridisegnando la geografia mondiale della ricchezza?
Il corso presenta e analizza i fattori – geografia, globalizzazione, progresso tecnico, politiche economiche, fattori istituzionali – che hanno determinato lo sviluppo economico delle diverse aree del mondo.
Il corso, con una prospettiva globale, analizzeranno l’emergere dell’Occidente e l’estendersi del processo di industrializzazione in America, con il conseguente cambiamento dell’egemonia internazionale. Verranno inoltre analizzati i casi di Russia e Giappone – casi emblematici di sviluppo tardivo –, senza dimenticare le dinamiche del continente africano sino all’affermazione delle “tigri asiatiche” e all’odierno emergere della Cina.
Il corso è diviso in due parti: nella prima, conclusa da un test intermedio, verranno presentati e illustrati i temi della globalizzazione e dello sviluppo economico moderno su scala globale. Nella seconda, che offre opzioni diverse, sarà possibile partecipare ai teamwork come pure seguire un corso sulla storia delle carestie nel mondo.

Programma esteso

- - -

Bibliografia


Obbligatori per tutti:
- Robert C. Allen, Storia economica globale, Bologna, il Mulino, 2013.
- Jurgen Osterhammel, Niels P. Petersson, Storia della globalizzazione, Bologna, il Mulino, 2005.
Libri a scelta:
- Marta Boneschi, Il comune senso del pudore, Bologna, il Mulino, 2018.
- Anna Vanzan, Diario persiano, Bologna, il Mulino, 2017.
- Giada Messetti, Nella testa del Dragone, Milano, Mondadori, 2020.
Storia delle carestie (Prof. Bargelli):
- Le indicazioni bibliografiche di questo modulo saranno comunicate dal docente all’inizio dell’anno accademico.

Metodi didattici


Il corso è diviso in due parti, ciascuna di circa il 50% delle ore complessive.
La prima parte prevede lezioni in presenza al termine delle quali è previsto un test intermedio a risposta multipla sulla piattaforma Elly.
La seconda parte offre differenti possibilità: (a) gli studenti che superano il test intermedio con un punteggio uguale o superiore a 23/30 potranno partecipare ai teamwork, attività di gruppo che permetteranno di approfondire, con metodologie cooperative, argomenti definiti insieme al docente ed esposti in aula. Gli studenti formeranno piccoli team, i quali, sulla base delle indicazioni bibliografiche e documentarie fornite dai docenti, prepareranno e presenteranno una breve presentazione in Power Point corredata da un breve abstract in inglese. In questa fase verrà accertata la frequenza che non potrà essere inferiore all’80% delle ore previste; (b) gli studenti che superano il test intermedio con un punteggio compreso tra 18 e a 22/30 potranno invece frequentare il corso di approfondimento sulla storia delle carestie (tenuto dal prof. Bargelli nella seconda parte del semestre) e sostenere un test finale a risposta multipla. In tutti e due i casi – (a) e (b) – le votazioni riportate confluiranno in un voto medio finale ponderato. Anche gli studenti che superano il test intermedio con una votazione uguale o superiore a 23/30 possono decidere di sostenere la seconda parte seguendo il corso di “Storia delle carestie”.
In tutti gli altri casi (studenti che non superano il test di verifica intermedia; studenti che non superano l’esercitazione di verifica finale; studenti che pur avendo superato l’esercitazione intermedia non raggiungono i requisiti minimi di frequenza richiesti o decidono di non frequentare le attività didattiche offerte, studenti che “rifiutano” il voto ottenuto) sarà necessario sostenere l’esame completo a partire dal primo appello invernale.
I materiali didattici utilizzati nel corso delle lezioni in presenza, integrati con le videoregistrazioni delle lezioni oppure da altro materiale audio-video equivalente, saranno pubblicati sul portale Elly.

Modalità verifica apprendimento


1. Test intermedio + Presentazione in aula (Teamwork)
Test intermedio
Conoscenze e capacità di comprensione saranno accertate con un test a risposta multipla di 30 domande sulla piattaforma Elly. Ogni domanda avrà un valore di 1 punto. Le domande sono concepite per misurare la capacità di apprendimento e realizzare collegamenti trasversali. Questa parte dell’esame avrà un peso del 50%. I testi da studiare sono: 2 libri obbligatori.
Presentazione in aula (Teamwork)
La presentazione in aula sarà valutata su 5 elementi, del valore ciascuno del 20%: a) originalità e innovatività (capacità di sviluppare il tema proposto in modo originale rispetto alla letteratura e alla documentazioni utilizzate); b) chiarezza ed efficacia (stile, linguaggio); c) qualità e chiarezza dell’abstract (nel presentare gli obiettivi, le fonti utilizzate, i risultati ottenuti); d) coerenza tra le fonti utilizzate, l’analisi e la sintesi proposta; e) coerenza tra domande di ricerca e analisi (esempio: se mi propongo di studiare la qualità del pellame delle scarpe che sto calzando non posso poi analizzare il cotone della camicia). Questa parte dell’esame avrà un peso del 50%.
Il voto finale sarà la media ponderata delle due verifiche. Il docente potrà inoltre valutare la partecipazione ai lavori in alula dei singoli studenti, durante le lezioni e la discussione dei lavori di gruppo, con l’attribuzione di un eventuale bonus.

2. Test intermedio + Storia delle carestie (Prof. Bargelli)
Test intermedio
Conoscenze e capacità di comprensione saranno accertate con un test a risposta multipla di 30 domande sulla piattaforma Elly. Ogni domanda avrà un valore di 1 punto. Le domande sono concepite per misurare la capacità di apprendimento e realizzare collegamenti trasversali. Questa parte dell’esame avrà un peso del 50%. I testi da studiare sono: 2 libri obbligatori.
Storia delle carestie (Prof. Bargelli)
Il modulo avrà una durata di 30 ore ed è incentrato sulla tematica delle carestie nella storia, analizzando casi di natura diversa e con differenti caratterizzazioni geografiche.
Le conoscenze acquisite nel corso verranno valutate con una prova scritta finale a risposta multipla, composta di 15 domande. Ogni domanda avrà un valore di 2 punti.
Possono frequentare questo modulo tutti gli studenti e in particolare quelli che hanno ottenuto nell’esercitazione intermedia un punteggio compreso tra 18 e 22.
Il programma specifico e i testi d’esame saranno comunicati dal docente sul proprio sito Elly all’inizio delle lezioni.
Il voto finale sarà la media ponderata delle due verifiche, ciascuna delle quali con un peso del 50%. Il docente potrà inoltre valutare la partecipazione ai lavori in aula dei singoli studenti, durante le lezioni e la discussione dei lavori di gruppo, con l’attribuzione di un eventuale bonus.

3. Test finale
Test finale
Conoscenze e capacità di comprensione saranno accertate con un test a risposta multipla di 30 domande. Ogni domanda avrà un valore di 1 punto. Le domande sono concepite per misurare la capacità di apprendimento e di realizzare collegamenti trasversali. I testi da studiare sono: 2 libri obbligatori + 1 libro a scelta.

Il voto finale di 30 e lode sarà raggiunto quando tutte le parti dell’esame (test scritto o esposizione orale; teamwork o altre forme di lavoro cooperativo) risultino più che eccellenti per completezza, chiarezza, brillantezza, vivacità e organizzazione delle risposte, oltre che per la capacità di collegamenti multidisciplinari.

Il voto è pubblicato in esse3 nell’arco degli 8 giorni successivi all'esame.
È severamente vietato l’utilizzo di dispositivi elettronici tipo smartphone, smartwatch, tablet, ecc.

Altre informazioni


Eventuali altre letture e altre attività facoltative saranno comunicate sulla piattaforma Elly.