Modalità di iscrizione e scadenze

Tutte le informazioni sulle preocedure di immatricolazione al primo anno e di iscrizione agli anni successivi si trovano alla seguente pagina:

Agli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea triennale in Ingegneria dell'Università di Parma è richiesto di sostenere a un Test di ingresso. Si tratta di un test di valutazione (e autovalutazione) puramente orientativo e non selettivo. Tutte le informazioni sul test si trovano alla seguente pagina:

Requisiti accesso


Titolo di studio richiesto
Per essere ammesso al corso di studio lo studente deve possedere un Diploma di Scuola Secondaria Superiore o un altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo.


Conoscenze necessarie per seguire i corsi con profitto
Le conoscenze necessarie per seguire con profitto i corsi impartiti durante il primo anno sono quelle che ogni Diplomato di Scuola Secondaria Superiore dovrebbe avere ed in particolare: una buona conoscenza della lingua italiana parlata e scritta, capacità di ragionamento, conoscenza e capacità di utilizzare i principali risultati della matematica elementare e dei fondamenti delle scienze sperimentali.

Per quanto riguarda la Matematica sono necessarie le seguenti conoscenze:

-- 1. Aritmetica e algebra. Proprietà dei numeri reali e operazioni su di essi. Valore assoluto. Potenze e radici. Esponenziali e logaritmi. Calcolo letterale. Polinomi (operazioni e scomposizione in fattori). Equazioni e disequazioni algebriche di primo e secondo grado. Sistemi di equazioni lineari.
-- 2. Geometria. Segmenti e angoli. Rette e piani. Luoghi geometrici. Proprietà delle principali figure geometriche piane e dei solidi.
-- 3. Geometria analitica e funzioni. Coordinate cartesiane. Concetto di funzione. Equazioni di rette e di semplici luoghi geometrici.
-- 4. Trigonometria. Grafici e proprietà delle funzioni seno, coseno e tangente. Le principali formule trigonometriche.

Il grado di profondità delle conoscenze sopra specificate può essere verificato dallo studente confrontando il punteggio conseguito nel Test di ingresso (vedi oltre) con quello conseguito dagli altri partecipanti al test, a livello locale e nazionale.


Test di ingresso

L'accesso al corso di studio è libero, ma è obbligatoria la partecipazione ad un test orientativo organizzato su scala nazionale da un ente esterno certificato. Il test, da svolgersi in modo sistematico e secondo una procedura certificata, ha valenza di orientamento, non è selettivo ed è obbligatorio ai fini dell'individuazione dei debiti formativi; lo scopo del test, il cui superamento non è vincolante per l'immatricolazione, è quello di verificare la preparazione in ingresso degli studenti, renderli consapevoli delle competenze possedute ed individuare eventuali debiti formativi da colmare con modalità definite da ciascun corso di studio. (Formulazione richiesta dal Nucleo di valutazione di Ateneo).

Con riferimento a quanto sopra si precisa che:
- con 'corso ad accesso libero' si intende che non sono previsti numeri chiusi o programmati;
- il 'test orientativo' citato nel testo può trovarsi indicato in modi diversi nei documenti informativi, nelle pagine web e nelle procedure dell'Ateneo che si riferiscono ai corsi di laurea in Ingegneria, come p.es.: 'test di ingresso', 'test di valutazione', 'test di autovalutazione', ed altri simili; tali denominazioni sono del tutto equivalenti;
- scopo del test è anche quello di fornire all'Ateneo un quadro oggettivo del livello della formazione degli studenti in ingresso;
- nel caso dei corsi di Ingegneria a Parma il 'debito formativo' assume la forma di un 'obbligo formativo aggiuntivo (OFA)', deliberato annualmente dal Dipartimento a cui il corso afferisce e specificato nel sito informativo sul test.


Attività formative propedeutiche e di recupero
Per agevolare il raggiungimento di una base di preparazione comune a tutti gli iscritti, indipendentemente dalla scuola superiore di provenienza, il corso di studio organizza attività formative (Precorso di matematica, Progetto CORDA) che consentono il recupero di lacune di apprendimento della matematica indipendentemente all'indirizzo scolastico secondario di provenienza e dai risultati del test (si veda il Quadro B5 - 'Orientamento in ingresso' di questa scheda).

Modalità di ammissione


Titolo di studio richiesto
Per essere ammesso al corso di studio lo studente deve possedere un Diploma di Scuola Secondaria Superiore o un altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto equipollente.


Test di ingresso

L'accesso al corso di studio è libero, ma è obbligatoria la partecipazione ad un test orientativo organizzato su scala nazionale da un ente esterno certificato. Il test, da svolgersi in modo sistematico e secondo una procedura certificata, ha valenza di orientamento, non è selettivo ed è obbligatorio ai fini dell'individuazione dei debiti formativi; lo scopo del test, il cui superamento non è vincolante per l'immatricolazione, è quello di verificare la preparazione in ingresso degli studenti, renderli consapevoli delle competenze possedute ed individuare eventuali debiti formativi da colmare con modalità definite da ciascun corso di studio.

Con riferimento a quanto sopra si precisa che:
- con 'corso ad accesso libero' si intende che non sono previsti numeri chiusi o programmati;
- il 'test orientativo' citato nel testo può trovarsi indicato in modi diversi nei documenti informativi, nelle pagine web e nelle procedure dell'Ateneo che si riferiscono ai corsi di laurea in Ingegneria, come p.es.: 'test di ingresso', 'test di valutazione', 'test di autovalutazione', ed altri simili; tali denominazioni sono del tutto equivalenti;
- scopo del test è anche quello di fornire all'Ateneo un quadro oggettivo del livello della formazione degli studenti in ingresso;
- nel caso dei corsi di Ingegneria a Parma il 'debito formativo' assume la forma di un 'obbligo formativo aggiuntivo (OFA)', deliberato annualmente dal Dipartimento a cui il corso afferisce e specificato nel sito informativo sul test.

Tutte le informazioni sul test di ingresso si trovano sul

sito del test UniPR
, tuttavia si richiamano qui alcuni aspetti importanti.

Il test è richiesto per l'immatricolazione a tutti i corsi di laurea in Ingegneria dell'Università di Parma ed ha valore nazionale, ossia è valido per l'accesso a corsi di laurea in Ingegneria di tutte le università aderenti al CISIA (circa 40).

Il test consiste in una serie di domande a risposta multipla su argomenti di matematica, scienze fisiche e chimiche, logica e comprensione verbale. Il livello di approfondimento di ogni argomento è quello acquisito alle scuole superiori.

Il test, denominato
Test TOLC (Test On Line CISIA) è erogato su piattaforma informatizzata e si svolge in alcuni laboratori informatici sul Campus dell'Università di Parma (Plesso Aule delle Scienze, Parco Area delle Scienze 22/A e Sede Didattica di Ingegneria, Parco Area delle Scienze 69/A).

Il test può essere sostenuto in più date da marzo a luglio ('TOLC anticipato'), oppure in una di due date nella prima metà di settembre ('TOLC ordinario'), oppure in una data in ottobre ('TOLC di recupero'). Le date sono riportate sul
sito del test UniPR.

La sessione di recupero del test ('TOLC di recupero') è prevista dopo la conclusione del 'Precorso di matematica' che si svolge ogni anno nel mese di settembre per la durata di circa tre settimane. Il calendario del precorso viene pubblicato per tempo sul
sito del Dipartimento di Ingegneria e Architettura (Offerta formativa) e in altre pagine del sito di Ateneo.

Il test può essere ripetuto fino alla sessione di recupero dell'anno di immatricolazione. Tuttavia a coloro che al termine di tutte le sessioni del test non avessero superato le soglie minime previste (si veda il
sito del test UniPR ) sarà assegnato un Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA) specificato nel sito del test UniPR.


Trasferimenti
Nei passaggi o trasferimenti degli studenti da un altro corso di laurea al corso di laurea in Ingegneria Informatica, Elettronica e delle Telecomunicazioni, il Consiglio di Corso di Studio riconoscerà gli insegnamenti con il criterio della loro utilità al fine della formazione necessaria per il conseguimento del nuovo titolo. Il Consiglio di Corso indicherà l'anno di corso cui lo studente potrà iscriversi e il piano degli studi da completare per conseguire il titolo.

Il criterio di base nel riconoscimento degli insegnamenti in termini di crediti è il rispetto dei requisiti previsti dal manifesto degli studi, con riferimento agli ambiti disciplinari.

Il riconoscimento in termini di crediti degli insegnamenti superati con esito positivo dovrà rispettare i seguenti criteri:
- ciascun insegnamento o gruppo di insegnamenti verrà riconosciuto per uno o più insegnamenti degli stessi settori scientifico-disciplinari;
- eventuali crediti eccedenti potranno essere convalidati per il corso di laurea nell'ambito dei crediti riservati agli insegnamenti a scelta previsti dal manifesto degli studi, eventualmente configurando un piano di studio individuale approvato dal Consiglio di Corso (si veda il
Regolamento didattico ).