FISIOLOGIA VETERINARIA I
cod. 1001707

Anno accademico 2021/22
2° anno di corso - Primo semestre
Docente
Giuseppina BASINI
Settore scientifico disciplinare
Fisiologia veterinaria (VET/02)
Ambito
Discipline della struttura e funzione degli organismi animali
Tipologia attività formativa
Base
52 ore
di attività frontali
4 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Modulo dell'insegnamento integrato: FISIOLOGIA VETERINARIA I ED ETOLOGIA

Obiettivi formativi

L'insegnamento si propone di fornire allo studente le informazioni per conoscere e comprendere la fisiologia cellulare, ematica e sensoriale. Verranno inoltre proposti esempi di integrazione dei processi regolatori allo scopo di consentire allo studente di utilizzare le conoscenze e la comprensione maturate nel corso.
Risultati dell'apprendimento:
-Conoscenza e capacità di comprensione. Lo studente dovrà acquisire una buona conoscenza dei fondamenti della fisiologia cellulare e generale veterinaria, il funzionamento degli organi e degli apparati degli animali domestici, anche in senso comparato. Sarà necessario inoltre comprendere la integrazione tra le varie funzioni.
-Capacità di applicare conoscenza e comprensione. I concetti appresi dovranno venire utilizzati dallo studente per identificare e valutare dati sperimentali e grafici illustrativi delle caratteristiche funzionali degli esseri viventi.
-Autonomia di giudizio. Lo studente dovrà essere in grado di interpretare e discutere in modo critico ed autonomo i dati e le tematiche di ricerca trattate nella letteratura scientifica inerenti al corso.
-Abilità comunicative. Lo studente dovrà dimostrare di utilizzare correttamente la terminologia specialistica nell'esposizione ed essere in grado di analizzare logicamente e sequenzialmente le successioni causa/effetto dei processi fisiologici.

Prerequisiti

- - -

Contenuti dell'insegnamento

Nella parte iniziale del corso verrà introdotto il concetto di omeostasi e le sue implicazioni per lo studio della fisiologia. Il corso proseguirà con la descrizione dei principali aspetti funzionali delle cellule, ponendo particolare attenzione alla descrizione dei fenomeni elettrici cellulari, quale parte introduttiva alla descrizione della fisiologia del neurone.
La parte successiva del corso sarà dedicata alla trattazione della fisiologia del sangue, illustrandone le principali caratteristiche e descrivendo nei dettagli gli eventi dell'emostasi.
La parte conclusiva verrà impiegata per descrivere la fisiologia dei recettori sensoriali e degli organi di senso.

Programma esteso

- - -

Bibliografia

1) O.V. SJAASTAD, K. HOVE, O. SAND "FISIOLOGIA DEGLI ANIMALI DOMESTICI" CASA EDITRICE AMBROSIANA. 2) L. SHERWOOD, H. KLANDORF, P.YANCEY "FISIOLOGIA DEGLI ANIMALI- DAI GENI AGLI ORGANISMI. 3) J.G. CUNNINGHAM "MANUALE DI FISIOLOGIA VETERINARIA" , ANTONIO DELFINO EDITORE;
4) GUYTON AND HALL "FISIOLOGIA MEDICA", PICCIN, PADOVA;5)STANFIELD "FISIOLOGIA" EDISES

Metodi didattici

Gli argomenti del corso verranno affrontati in lezioni frontali. Inoltre, al raggiungimento degli obbiettivi formativi concorreranno anche attività seminariali, visite didattiche ed esercitazioni che verranno proposte agli studenti come approfondimento delle lezioni frontali. Tutto il materiale didattico proposto sarà messo a disposizione degli studenti.

Modalità verifica apprendimento

L'acquisizione di conoscenza e comprensione, relativamente alle tematiche oggetto del corso, verrà saggiata mediante un esame orale, nel quale verranno valutate le conoscenze acquisite e la chiarezza espositiva. Durante il colloquio, lo studente dovrà anche dimostrare la capacità di operare collegamenti tra i diversi argomenti proposti

Altre informazioni

- - -