Modalità di ammissione

Per l'ammissione al Corso di Laurea Magistrale in Medicina Veterinaria lo studente deve essere in possesso di un diploma di scuola media secondaria superiore o di altro titolo equipollente conseguito all'estero.

L'accesso al corso di Laurea in Medicina Veterinaria è regolato, per ogni sede e per ogni anno accademico, mediante programmazione numerica dei contingenti studenteschi (UE e extra UE) con Decreto Ministeriale del Ministero dell’Università e Ricerca (M.U.R.). Il M.U.R. formula la prova d'ammissione e ne fissa data, orario d'inizio e durata. Il test d’ammissione pertanto si svolge in contemporanea presso tutte le Sedi dei Corsi di studio in Medicina Veterinaria.

I candidati, pre-iscritti, devono obbligatoriamente sostenere il test di ammissione nazionale e in base ai risultati calcolati sul numero di risposte esatte, sbagliate e di risposte non date, si stila la graduatoria di merito.

Gli studenti che hanno superato la prova di ammissione riportando un punteggio inferiore al 40% di quello massimo assegnato per le domande di biologia e/o chimica devono recuperare il debito formativo attraverso l’assolvimento degli Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) entro il primo anno di corso, secondo quanto previsto nel Regolamento didattico del Corso di studio.

Gli studenti che devono assolvere agli OFA vengono segnalati ai docenti di riferimento a cura del responsabile del procedimento per la prova di ammissione al primo anno del corso di studio in Medicina Veterinaria.