CLINICA CHIRURGICA VETERINARIA
cod. 1001759

Anno accademico 2023/24
5° anno di corso - Primo semestre
Docenti
Settore scientifico disciplinare
Clinica chirurgica veterinaria (VET/09)
Ambito
Discipline cliniche veterinarie
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
68 ore
di attività frontali
5 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Modulo dell'insegnamento integrato: CLINICA CHIRURGICA VETERINARIA

Obiettivi formativi


D1 CONOSCENZA E CAPACITA’ DI COMPRENSIONE
Lo studente, futuro medico veterinario, deve
Conoscere le principali condizioni patologiche di cane, gatto, bovini ed equini che possono richiedere trattamenti di tipo chirurgico.
Deve conoscere le principali tecniche chirurgiche impiegate per il trattamento delle più frequenti condizioni patologiche di interesse chirurgico.
Deve acquisire la capacità di eseguire tecniche chirurgiche di base.

D2 APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Lo studente al termine del percorso formativo deve aver acquisito autonomamente
a) La capacità di valutare correttamente le principali condizioni patologiche di interesse chirurgico.
b) La capacità di effettuare interventi chirurgici di base nelle diverse specie animali (canina, bovina, equina, suina).
c) La capacità di individuare la tipologia di intervento chirurgico indicata per le principali condizioni patologiche.
D3 AUTONOMIA DI GIUDIZIO
Al termine del percorso didattico lo studente dovrà essere in grado di:
a) Descrivere e interpretare autonomamente le più frequenti condizioni cliniche di interesse chirurgico
b) Correlare autonomamente l’anamnesi con il quadro clinico dell’animale attraverso un percorso diagnostico differenziale
c) Formulare in modo autonomo un giudizio prognostico sull’evoluzione della patologia e del quadro clinico
D4 ABILITA’ COMUNICATIVE
Al termine del percorso formativo lo studente dovrà essere in grado di:
a) Esporre oralmente o per iscritto, in modo chiaro, sintetico ed esaustivo con terminologia tecnica appropriata i quadri clinici di interesse chirurgico e fornire le corrette indicazioni terapeutiche.
b) Dimostrare capacità di esporre in un auditorio composito (studenti e docenti della materia) le conoscenze fondamentali della chirurgia veterinaria

D5 CAPACITA’ DI APPRENDIMENTO
Al termine del percorso formativo lo studente dovrà essere in grado di:
a) Consultare e comprendere autonomamente testi scientifici diversi dai libri di testo
b) Eseguire autonomamente una ricerca bibliografica
c) Possedere una padronanza della materia sufficientemente ampia che gli consenta di comprendere gli argomenti degli altri insegnamenti clinici e non clinici

Prerequisiti

- - -

Contenuti dell'insegnamento

Le prime lezioni riguardano argomenti di carattere generale quali il
rischio operatorio e la sua prevenzione, la risposta dell’organismo a
fattori esterni che ostacolano l’omeostasi quali lo stress e lo shock, le
infezioni e la guarigione delle ferite.
La seconda parte del corso è rivolta alla trattazione degli elementi
basilari di eziologia, diagnosi e terapia delle più frequenti patologie ortopediche del cane e del gatto.

Programma esteso

- - -

Bibliografia

- Fossum T.W. Small animal surgery, 5 ed. Mosby Editore.
- Johnston S.A. e Tobias K.M. Veterinary surgery. Small animals, 2 ed. Elsevier

Metodi didattici


Il percorso formativo si articola in vari momenti didattici durante i quali allo studente sono forniti contenuti teorici (lezioni in aula) e teorico-pratici (attivita’ pratica clinica e di sala operatoria con l’assistenza del docente durante l'attività diagnostica, clinica e terapeutica presso l’Ospedale Veterinario Universitario Didattico)
Allo studente saranno fornite le presentazioni in formato digitale delle lezioni in aula
I docenti ricevono gli studenti per chiarimenti concernenti gli argomenti trattati durante le lezioni

Modalità verifica apprendimento

L’accertamento del raggiungimento degli obiettivi prevede un esame orale. Verrà verificato il raggiungimento degli obiettivi della conoscenza e della comprensione dei contenuti (indicatori 01-02). Discutendo un caso clinico verrà accertato se lo studente ha raggiunto l’obiettivo di applicare le conoscenze acquisite. Gli studenti dovranno dimostrare conoscenze e capacità di comprensione, essere capaci di applicarle in modo da dimostrare un approccio professionale al loro lavoro e possedere le competenze adeguate per sostenere le proprie argomentazioni e per risolvere le problematiche nello studio dell'argomento. Devono inoltre dimostrare la capacità di raccogliere ed interpretare i dati raccolti utili a determinare giudizi autonomi.

Altre informazioni


Sono previsti appelli d’esame distribuiti nell’arco dell’anno accademico secondo il calendario consultabile online sulla piattaforma ESSE3
La commissione d’esame è costituita da almeno due docenti