DIGHE E TRAVERSE
cod. 1006842

Anno accademico 2021/22
1° anno di corso - Secondo semestre
Docente
Marco D'ORIA
Settore scientifico disciplinare
Costruzioni idrauliche e marittime e idrologia (ICAR/02)
Ambito
Ingegneria civile
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
48 ore
di attività frontali
6 crediti
sede:
insegnamento
in ITALIANO

Obiettivi formativi

Il corso intende fornire le conoscenze essenziali circa le derivazioni, le principali tipologie di dighe e i manufatti per il funzionamento di un lago artificiale. Saranno introdotte le traverse fluviali e saranno trattati gli aspetti idraulici legati al collasso di un’opera di ritenuta.

Conoscenze e capacità di comprendere:
Al termine del corso, e dopo il superamento dell’esame, lo studente dovrà saper individuare le opportunità di regolazione dei deflussi e le tipologie idonee di sbarramento in relazione alla finalità dell’invaso e alle caratteristiche idrologiche del corso d’acqua e geomorfologiche della valle. Deve, inoltre, acquisire conoscenza degli idonei manufatti necessari al funzionamento delle opere di sbarramento e degli aspetti legati al collasso dell’opera di ritenuta.

Competenze:
Lo studente dovrà saper affrontare il dimensionamento di massima, principalmente idraulico, delle tipologie di dighe e di traverse riconducibili agli schemi di calcolo più concisi. Dovrà altresì essere in grado di scegliere e dimensionare le opere di presa e di scarico e dei relativi organi di dissipazione di energia alla restituzione di valle.

Capacità comunicative:
Lo studente dovrà sviluppare la capacità di presentare in maniera chiara le proprie idee ed opzioni progettuali utilizzando correttamente la terminologia tecnica oggetto dell’insegnamento.

Capacità di apprendimento:
Il completamento del corso dovrebbe consentire allo studente non solo di sviluppare le specifiche conoscenze in materia infrastrutturale idraulica ma anche di iniziare ad approfondire la natura interdisciplinare dei temi relativi, che obbligano l’ingegnere, nell’ambito di una stessa azione progettuale, ad affrontare argomenti riconducibili al concorso di discipline fra loro distinte.

Prerequisiti

Non sono richieste propedeuticità ma è utile avere conoscenze nel campo dell’idraulica (idrostatica e idraulica a pelo libero), idrologia, scienza delle costruzioni.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso intende fornire le conoscenze essenziali circa gli sbarramenti di ritenuta, dighe e traverse, con riferimento alla normativa tecnica nazionale. Nello specifico saranno trattati i seguenti temi:
- derivazioni con e senza regolazione dei deflussi;
- principali tipologie di dighe previste dal Regolamento Nazionale apposito: dighe di calcestruzzo (a gravità, gravità alleggerite, a volta) e dighe di materiali sciolti;
- manufatti per il funzionamento di un lago artificiale: opere di presa, di scarico e relativi organi di dissipazione di energia alla restituzione di valle;
- traverse fluviali di tipo fisso e mobile;
- strumenti base per la determinazione dell’onda di piena generata dal collasso dell’opera di ritenuta (dambreak).

Programma esteso

- - -

Bibliografia

Copia elettronica delle slide utilizzate durante il corso. Il materiale sarà messo a disposizione sulla piattaforma didattica on-line “elly2021.dia.unipr.it”.

Impianti Idroelettrici (1° vol.). G. Evangelisti. Ed. Patron, Bologna.

Dam Hydraulics. D.L. Vischer, W.H. Hager. Ed. Wiley

Metodi didattici

Il corso è strutturato in due parti: una teorica e una di esercitazioni. La parte teorica del corso verrà illustrata mediante lezioni frontali avvalendosi della proiezione di slide. Per la parte di esercitazioni pratiche condotte insieme agli studenti ci si avvarrà dell’utilizzo di PC o calcolatrici.

Modalità verifica apprendimento

La verifica dell’apprendimento è basata su una prova orale. Oggetto della prova orale saranno le nozioni teoriche, le esercitazioni svolte in aula e l’applicazione delle conoscenze a problemi originali; sarà altresì valutata la proprietà di esposizione. Il voto sarà attribuito applicando una scala espressa in trentesimi, dove il minimo per il superamento dell’esame è 18 e il massimo è 30 e lode.

Altre informazioni

È vivamente consigliata la frequenza del corso.