ESTETICA DEI NUOVI MEDIA (CON WORKSHOP)
cod. 1008763

Anno accademico 2022/23
2° anno di corso - Secondo semestre
Docente
MALVEZZI JENNIFER, CONTI GIULIA
Settore scientifico disciplinare
Cinema, fotografia e televisione (L-ART/06)
Campo
Metodologie, analisi e tecniche della comunicazione
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
66 ore
di attività frontali
9 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Obiettivi formativi

Conoscenza e capacità di comprensione: Al termine del corso lo studente dovrà conoscere i fondamenti della storia del concetto di medium e dell’estetica dei nuovi media.
Conoscenza e capacità di comprensioni applicate: lo studente sarà in grado di riconoscere e analizzare quali istanze estetico-percettive sottendono allo sviluppo dei nuovi media nell'ambito della comunicazione contemporanea; sarà in grado di comprendere come nasce, si sviluppa e muta il concetto stesso di medium nella cultura visuale occidentale; conoscerà come i media e i nuovi media audiovisivi hanno mutato, nel corso del tempo, la percezione e la comunicazione umana.
Autonomia di giudizio: lo studente svilupperà capacità di raccolta e interpretazione dei dati utili a determinare giudizi autonomi nell’ambito degli studi sull’estetica dei nuovi media.
Abilità comunicative: lo studente saprà comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti.
Capacità di apprendere: lo studente saprà sviluppare capacità di apprendimento necessarie per completare autonomamente ulteriori studi in ambito mediologico e audiovisivo.

Prerequisiti


Il corso è erogato in lingua italiana, così come le procedure per la verifica dell'apprendimento. La comprensione della lingua italiana è quindi necessaria.

Contenuti dell'insegnamento

Le lezioni frontali saranno dedicate in una prima fase alla storia del concetto di medium nella cultura visuale occidentale. In una seconda fase verranno analizzate le principali teorie mediologiche, le tappe salienti dell’evoluzione dei media audiovisivi e il loro rapporto con la percezione umana. Particolare attenzione sarà data a come determinate modalità di interazione multimediale siano impiegate in differenti contesti a fini didattici, retorici e di coinvolgimento sensoriale del fruitore. All'interno del corso è previsto un workshop dedicato all'estetica dei nuovi media e alle forme di comunicazione contemporanea.

Programma esteso

- - -

Bibliografia

Le slide utilizzate a supporto delle lezioni verranno caricate con cadenza settimanale sulla piattaforma Elly. Per scaricare le slide è necessaria l’iscrizione al corso on line. Le slide vengono considerate parte integrante del materiale didattico per tutti gli studenti: frequentanti, non frequentanti e stranieri. Si ricorda agli studenti non frequentanti di controllare il materiale didattico disponibile e le indicazioni fornite dalla docente tramite la piattaforma Elly.

Programma per studenti frequentanti:

- Slide delle lezioni
- Diodato R., Somaini A. (a cura di), Estetica dei media e della comunicazione, Il Mulino, Bologna 2011 (solo la seconda parte del volume intitolata “Estetica dei Media”)
- Antonio Somaini, L’oggetto attualmente più importante dell’estetica. Benjamin, il cinema e il Medium della percezione, in “Fata Morgana”, 20, 2013, pp. 117-146 (pdf fornito dalla docente su Elly)
- Antonio Somaini, Visual Meteorology. Le diverse temperature delle immagini, in Menduni A., Marmo L. (a cura di), Fotografia e culture visuali del XXI Secolo, Roma Tre-Press, Roma, 2018, pp. 31-52 (pdf fornito dalla docente su Elly)
- Marshall McLuhan, Quentin Fiore, Il medium è il massaggio, Corraini, Mantova, 2011.

Programma per studenti non frequentanti:

- Slide delle lezioni
- Diodato R., Somaini A. (a cura di), Estetica dei media e della comunicazione, Il Mulino, Bologna 2011 (solo la seconda parte del volume intitolata “Estetica dei Media”)
- Antonio Somaini, L’oggetto attualmente più importante dell’estetica. Benjamin, il cinema e il Medium della percezione, in “Fata Morgana”, 20, 2013, pp. 117-146 (pdf fornito dalla docente su Elly)
- Antonio Somaini, Visual Meteorology. Le diverse temperature delle immagini, in Menduni A., Marmo L. (a cura di), Fotografia e culture visuali del XXI Secolo, Roma Tre-Press, Roma, 2018, pp. 31-52 (pdf fornito dalla docente su Elly)
- Marshall McLuhan, Gli strumenti del comunicare, Il saggiatore, Milano, 2015.

Programma per studenti Erasmus:

- Slide delle lezioni
- Diodato R., Somaini A. (a cura di), Estetica dei media e della comunicazione, Il Mulino, Bologna 2011 (solo la seconda parte del volume intitolata “Estetica dei Media”)
- Marshall McLuhan, Gli strumenti del comunicare, Il saggiatore, Milano, 2015.

Solo per gli studenti Erasmus: visto che “Gli strumenti del comunicare” (1a ed. Understanding Media: The Extension of man, 1964) è stato pubblicato in diverse lingue, gli studenti stranieri hanno la possibilità, se lo desiderano, di preparare il libro in programma nella propria lingua madre. Chi avesse domande o dubbi sul programma d’esame può scrivere a jennifer.malvezzi@unipr.it

Metodi didattici

Lezioni frontali: Durante le lezioni verranno discussi approfonditamente i temi del corso con la visione di audiovisivi e fonti digitali. Le lezioni saranno strutturate con l'obiettivo di stimolare gli studenti al confronto e al dibattito sugli argomenti affrontati in aula. Il workshop all'interno del corso verterà su esercitazioni individuali e/o di gruppo.

Modalità verifica apprendimento

L’esame consisterà in una prova scritta a risposte chiuse e
aperte volta a verificare la capacità di comprensione e di apprendimento dei testi in programma e dei materiali audiovisivi proposti a lezione (sarà cura della docente indicare i link digitali dei materiali audiovisivi disponibili online sulla piattaforma Elly entro la fine del corso).
I criteri di valutazioni saranno legati al grado di soddisfacimento rispetto ai parametri sottoindicati.
Una valutazione di insufficienza è determinata dalla mancanza di una conoscenza dei contenuti minimi del corso presentato. Una valutazione sufficiente (18-23/30) è determinata da un livello accettabile di preparazione da parte dello studente degli indicatori di valutazione sopraelencati; i punteggi medi (24-27/30) vengono assegnati allo studente che dimostri di possedere un livello più che sufficiente (24- 25/30) o buono (26-27/30) degli indicatori di valutazione sopraelencati, i punteggi più alti (dal 28/30 al 30/30 e lode) vengono assegnati in base alla dimostrazione di un livello da ottimo a eccellente.

Altre informazioni

- - -