APPLICAZIONI DI BIO-ECOLOGIA DEL SUOLO E DI IDROGEOLOGIA (MOD. B)
cod. 1008034

Anno accademico 2022/23
3° anno di corso - Secondo semestre
Docente
Fulvio CELICO
Settore scientifico disciplinare
Geologia applicata (GEO/05)
Ambito
Discipline di scienze della terra
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
48 ore
di attività frontali
6 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Modulo dell'insegnamento integrato: APPLICAZIONI DI BIO-ECOLOGIA DEL SUOLO E DI IDROGEOLOGIA

Obiettivi formativi

Al termine del corso ci si attende che lo studente sia in grado di:
- conoscere le fasi della ricerca idrogeologica in ambito educativo;
- saper progettare una ricerca idrogeologica applicando le fasi di ricerca ad un contesto definito;
- saper costruire uno strumento per la rilevazione dei dati;
- saper somministrare uno o più strumenti di rilevazione dati, tramite un piano di rilevazione mirato;
- saper analizzare dati quantitativi ed essere in grado di controllare ipotesi di ricerca;
- saper comunicare i risultati di una ricerca idrogeologica tramite la redazione di un rapport

Prerequisiti

No

Contenuti dell'insegnamento

Concetti di base dell'Idrogeologia

Programma esteso

Il ciclo idrologico e la distribuzione dell'acqua nel sottosuolo (conoscenza e capacità di comprensione)
[Ciclo idrologico; Proprietà idrauliche dei suoli e delle rocce; Distribuzione dell’acqua nel sottosuolo, a scala da microscopica a macroscopica; Interazione tra acque di ritenzione del suolo e vegetazione]

Relazioni tra processi idrodinamici e componenti biotiche dell’Ambiente (conoscenza e capacità di comprensione)
[Concetti di falda e di acquifero; Deflusso delle acque nel sottosuolo; Ricostruzione dei reticoli di flusso delle acque sotterranee; Rapporti di interazione tra acque sotterranee e corpi idrici superficiali; Regime della falda e regime idrologico; Influenza dei corpi idrici sotterranei sullo sviluppo della componente biotica dell’Ambiente; Bio-indicatori in ambienti acquatici]

Calcolo del bilancio idrologico (conoscenza e capacità di comprensione applicate)
[Quantificazione delle risorse idriche disponibili, anche nell’ottica dei cambiamenti climatici in atto; Rapporto tra disponibilità idrica (attuale e futura) e sviluppo della componente biotica degli ambienti acquatici]

Vulnerabilità all'inquinamento degli ambienti acquatici (conoscenza e capacità di comprensione applicate)
[Metodi di prevenzione dell’inquinamento delle risorse idriche e degli habitat acquatici]

Bibliografia

Celico, P., 1986/1988 - Prospezioni Idrogeologiche, voll. I e II. Liguori Ed., Napoli

Metodi didattici

Il corso sarà articolato in lezioni frontali di base, finalizzate alla definizione di un quadro teorico generale, e in lezioni, sempre frontali, di carattere applicativo, incentrate sulla presentazione e discussione di casi studio.

Modalità verifica apprendimento

La capacità di usare in modo autonomo, di integrare e di comunicare a terzi le conoscenze dello studente, è verificato, in diverse fasi del corso, tramite problemi individuali risolti dagli studenti. I problemi simulano piccoli lavori tecnico-scientifici consentono, pertanto, di affinare anche il linguaggio da utilizzare in ambito professionale.
L’acquisizione delle conoscenze è verificata tramite esame orale, nel corso del quale vengono sottoposti problemi reali e verosimili.
L’esame orale è articolato in non meno di 5 domande che abbraccino gli argomenti salienti del programma. La lode viene attribuita nei casi in cui gli esaminandi dimostrano una capacità fuori dal comune di affrontare e risolvere i problemi posti

Altre informazioni

No