CLIMATE CHANGE AND FOOD PRODUCTION
cod. 1006549

Anno accademico 2021/22
3° anno di corso - Primo semestre
Docente
GULLI' Mariolina
Settore scientifico disciplinare
Genetica agraria (AGR/07)
Campo
Attività formative affini o integrative
Tipologia attività formativa
Affine/Integrativa
56 ore
di attività frontali
8 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Obiettivi formativi

Gli obiettivi del corso sono mirati a: fornire le conoscenze fondamentali sulla produzione alimentare con particolare riguardo alle produzioni primarie e sulla complessa interazione che esiste tra condizioni ambientali, agricoltura, risorse genetiche, disponibilità di cibo e salubrità degli alimenti. Analizzare specifici casi di studio relativi alle relazioni tra cambiamento climatico e produzioni alimentari in diverse aree geografiche.

Prerequisiti

- - -

Contenuti dell'insegnamento

I contenuti del corso sono volti a comprendere le complesse interazioni tra cambiamento climatico, agricoltura e sicurezza alimentare. Verranno analizzati i principali fattori ambientali, biotici e abiotici, che influiscono sulle produzioni agricole e le possibili misure di controllo per contrastare gli effetti negativi. Inoltre si valuteranno le trasformazioni in agricoltura e nei sistemi alimentari, dalla pre-produzione al consumo, necessari per massimizzare i co-benefici del cambiamento climatico.

Programma esteso

Il cambiamento climatico: cause ed effetti legate alla produzione di cibo. Come far fronte al previsto aumento della domanda globale di cibo nei prossimi decenni. L'agricoltura ha un forte impatto sull'ambiente e sul clima; inoltre, il cambiamento climatico influisce sulla quantità della produzione alimentare e sulla sua localizzazione. Principali fattori che determinano riduzione delle produzioni: alte temperature, siccità, salinità, patogeni. I fattori di stress e i rischi posti dai cambiamenti climatici ai vari settori delle risorse genetiche per l'alimentazione e l'agricoltura sono molteplici. Le risorse genetiche per l'alimentazione e l'agricoltura hanno un ruolo significativo nella mitigazione e nell'adattamento alle conseguenze dei cambiamenti climatici a sostegno degli sforzi per raggiungere gli obiettivi di sicurezza alimentare e qualità del cibo (food security vs food safety). Sistemi per ridurre le emissioni di gas serra legate alla produzione di prodotti alimentari senza ridurre i livelli di produzione: una migliore integrazione di tecniche innovative e metodi di produzione. Soluzioni tecnologiche per aumentare la resilienza delle specie coltivate. Equilibrio tra livelli di produzione e qualità (food security vs food quality and safety). Ruolo delle istituzioni nazionali e internazionali nella adozione di misure di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici. Problema degli sprechi alimentari e loro impatto sulla sicurezza alimentare.

Bibliografia

I testi di riferimento sono costituiti da pubblicazioni FAO disponibili liberamente. I testi più aggiornati verranno proposti e trattati a lezione.
Le slide utilizzate a supporto delle lezioni verranno caricate con cadenza settimanale sulla piattaforma Elly (http://elly.sea.unipr.it). Per scaricare le slide è necessaria l’iscrizione al corso on line. Le slide vengono considerate parte integrante del materiale didattico. Inoltre tutti i materiali bibliografici che verranno utilizzati per illustrare casi di studi saranno messi a disposizione sulla piattaforma Elly.

Metodi didattici

Le attività si svolgeranno in presenza. Per promuovere la partecipazione attiva al corso, verranno proposte attività sia individuali che a piccoli gruppi, attraverso l’utilizzo delle risorse presenti in Elly.

Modalità verifica apprendimento

La verifica dell’apprendimento verrà effettuata con un esame orale basato su: i) esposizione di un argomento a scelta dello studente tratto dalla letteratura scientifica; ii) una domanda di carattere generale sugli argomenti trattati durante il corso. La valutazione finale terrà conto di:
a) scelta dell’argomento e delle fonti (20%), b) capacità di elaborazione e esposizione (30%), c) conoscenza degli argomenti del corso (50%).

Altre informazioni

- - -