Tirocini

L'Università di Parma promuove i tirocini curriculari al fine di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro e la realizzazione di momenti di alternanza tra studio e lavoro.

Il tirocinio curriculare integra e completa il percorso formativo dello studente e della studentessa mediante lo svolgimento di attività pratiche che, in base a quanto previsto dal Regolamento Didattico del proprio corso di studio, possono essere svolte in strutture interne all'Università o esternamente presso qualificati enti pubblici e privati con i quali l'Ateneo abbia stipulato appositi accordi.

Il tirocinio coinvolge tre soggetti: lo/la studente studentessa, il soggetto promotore (l'Università di Parma) e quello ospitante (azienda o ente) presso cui l'attività viene svolta sotto la guida di un/una tutor universitario/a, un/una docente dell'Ateneo, e di un/una tutor aziendale.

Il tirocinio curriculare non costituisce premessa per un rapporto di lavoro fra il/la tirocinante e la struttura ospitante né può essere sostitutiva di manodopera aziendale o di prestazione professionale.

Al secondo anno della Laurea Magistrale in Scienze Geologiche Applicate alla Sostenibilità Ambientale, sono previsti 6 CFU di tirocinio curriculare (corrispondenti a 150 ore di impegno).

Al secondo anno della Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Geologiche sono previsti 4 CFU di tirocinio curriculare (corrispondenti a 100 ore di impegno).

Il referente per i tirocini interni e esterni è il Prof. Alessandro Chelli

Il referente per i tirocini che si svolgeranno all'estero è il Prof. Andrea Artoni

 

Tirocinio formativo interno

Docenti tutor accademici per la attivazione e verbalizzazione del tirocinio:

Prof. Alessandro Chelli Presidente di CU

Prof. Fulvio Celico Presidente Vicario

Pagina web per le istruzioni sulle procedure:

http://www.unipr.it/tirocini-curriculari-online

Lo studente, almeno 20 giorni prima rispetto alla data di inizio del tirocinio/tesi, dovrà inviare via mail ai DOCENTI RESPONSABILI DEI TIROCINI (o REFERENTI AZIENDALI) la domanda di tirocinio. Tenere presente che, per motivi assicurativi, la data di inizio del progetto formativo deve essere successiva di almeno 15 giorni lavorativi dalla data di inserimento in Esse3 del progetto stesso, come stabilito dall'U.O. Tirocini. 

IMPORTANTE: lo studente prima di accettare/iscriversi a  qualsiasi progetto formativo deve accertarsi di avere inserito a libretto la modalità corretta del tirocinio (STA-STE -STI)  che andrà a svolgere altrimenti deve attendere il periodo di compilazione del piano per effettuare la modifica;  per urgenza  è necessario che si rechi in segreteria studenti per la variazione ma sempre prima dell'attivazione del tirocinio per evitare problemi nella verbalizzazione.

 

Lo studente, prima di iniziare qualunque procedura di attivazione del tirocinio, deve essere in regola con i seguenti requisiti:

REQUISITI per iniziare il tirocinio

Aver acquisito almeno 150 cfu

 

La scelta della struttura (laboratorio interno all'Università, laboratorio esterno, pubblico o privato, enti, parchi, aziende etc) dove svolgere il tirocinio deve essere effettuata con anticipo per consentire gli adempimenti burocratici di seguito illustrati.

Vademecum:

Per scegliere dove svolgere il tirocinio interno lo studente, che ha i requisiti per iniziarlo, contatta il laboratorio presso il quale svolgerlo e il docente che lo seguirà e concorda il progetto formativo.

Invia ai Proff. Alessandro Chelli Presidente di CU (alessandro.chelli@unipr.it) e Fulvio Celico Presidente Vicario (fulvio.celico.@unipr.it) la Domanda di Tirocinio/Tesi (che si trova sul sito) nella quale dovrà indicare:

  • il tirocinio scelto (titolo del progetto);
  • il nome del docente che seguirà il lavoro (tutor aziendale=relatore).
  • la data di inizio e termine concordate;

La domanda dovrà essere corredata da:

  • Certificazione degli esami sostenuti (scaricando il piano di studi o il libretto on line) (solo per triennale visto il vincolo)

Se le condizioni saranno soddisfatte i Proff. Fulvio Celico /Alessandro Chelli in veste di tutor Aziendale e Accademico, chiesta conferma al docente tutor dei dati trasmessi dallo studente, avvieranno le procedure on line per avviare il tirocinio.

Inserirà il progetto formativo indicando il nome del tutor aziendale (il docente relatore scelto dallo studente).

Allo studente arriverà la comunicazione e dovrà accettare il progetto formativo indicando il tutor accademico Prof. Alessandro Chelli che, nel caso dei tirocini interni accetterà e il tirocinio sarà avviato.

Si raccomanda agli studenti di porre particolare attenzione a non sbagliare indicando come tutor accademico il proprio relatore (che è stato già inserito) perché si crea una situazione di incompatibilità che può bloccare il tirocinio e, alla fine, il riconoscimento dello stesso, di fatto annullandolo.

Al termine del tirocinio interno

Alla fine del periodo di tirocinio interno il docente che svolge la funzione di Relatore (tutor aziendale) dovrà comunicare per e-mail la valutazione di idoneità al tutor accademico, (Prof. Fulvio Celico o al Prof. Alessandro Chelli) che provvederà  all’approvazione del tirocinio e all'autorizzazione al riconoscimento dei relativi crediti formativi.

Se tutto è stato fatto regolarmente, il tirocinio sarà registrato, previa compilazione da parte dello studente del questionario di valutazione del tirocinio.

Tirocinio formativo esterno

Per i tirocini esterni alle strutture di Ateneo, i docenti del corso di studio possono indicare disponibilità di cui siano a conoscenza oppure gli studenti stessi possono contattare, autonomamente. aziende o enti o laboratori esterni.
Per i tirocini esterni il tutor accademico per l’Ateneo è il docente che ha stabilito il contatto con la struttura esterna o al quale lo studente si è rivolto proponendo il proprio progetto di tirocinio che, alla fine del periodo del tirocinio, valutati i risultati, approverà il tirocinio stesso.
L’azienda, qualora non sia già registrata, si registrerà seguendo le istruzioni riportate sul sito http://www.unipr.it/tirocini-curriculari-online alla voce “Procedura per aziende” e, ottenute le credenziali e svolte le procedure di convenzione, il responsabile dell’azienda (referente aziendale) inserirà il progetto formativo indicando il nome del tutor aziendale (la persona dell’azienda che seguirà direttamente lo studente).

Al termine del tirocinio esterno

Alla fine del periodo di tirocinio esterno il tutor aziendale (la persona che si occupa del lavoro dello studente presso il laboratorio o azienda esterna) dovrà comunicare per e-mail la valutazione di idoneità al tutor accademico che provvederà all’approvazione del tirocinio e all'autorizzazione al riconoscimento dei relativi crediti formativi, previa compilazione da parte dello studente del questionario di valutazione del tirocinio.

Tirocinio formativo svolto all'estero

Qualora lo studente intenda svolgere il tirocinio all'estero le procedure sono analoghe a quelle dei tirocini esterni.