LA LOGOPEDIA NEI DISTURBI DI LINGUAGGIO IN ETA' PEDIATRICA
cod. 1007916

Anno accademico 2021/22
2° anno di corso - Primo semestre
Docenti
Settore scientifico disciplinare
Scienze tecniche mediche applicate (MED/50)
Ambito
Scienze teorico-pratiche della logopedia
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
14 ore
di attività frontali
2 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Modulo dell'insegnamento integrato: LOGOPEDIA I

Obiettivi formativi

Al termine del corso, lo studente dovrà essere in grado di:
- Comprendere il significato di comunicazione umana e l’importanza del riconoscimento dei diritti e bisogni della persona con gravi difficoltà di comunicazione.
- Comprendere e spiegare i principi che stanno alla base di un intervento in CAA: vantaggi e complessità.
- Riconoscere i bisogni comunicativi di soggetti in età pediatrica ed adulta, con diverse disabilità motorie e di comunicazione.
- Conoscere le strategie, gli strumenti e le tecnologie a sostegno della CAA, saperli confrontare e analizzare in modo critico in relazione ai diversi casi clinici.
- Pianificare un percorso di valutazione e di trattamento in CAA.
- Utilizzare un linguaggio specifico che lo renda capace di confrontarsi con gli altri professionisti.

Prerequisiti

- - -

Contenuti dell'insegnamento

Questo modulo di insegnamento si propone di fornire le conoscenze necessarie a realizzare un progetto di Comunicazione Alternativa Aumentativa (CAA) per persone con Disabilità di sviluppo e Disabilità acquisite. ll corso trasmette la conoscenza degli elementi teorici di riferimento, della metodologia di assessment e delle strategie di apprendimento e di comunicazione.

Programma esteso

- - -

Bibliografia

“Manuale di Comunicazione Aumentativa e Alternativa- Interventi per bambini e adulti con complessi bisogni comunicativi” David R., Beukelman e Pat Mirenda. Edizione italiana a cura di Aurelia Rivarola, Gabriella Veruggio e Emanuela Maggioni. Ed.Erickson
“La Comunicazione Aumentativa Alternativa tra pensiero e parola- Le possibilità di recupero comunicativo nell’ambito delle disabilità verbali e cognitive” Maria Luisa Gava. Ed. FrancoAngeli
“Disabilità cognitivo-linguistica e comunicazione aumentativa alternativa” Irene Sartori. Ed. FrancoAngeli
“Immagini per parlare - Percorsi di comunicazione aumentativa alternativa per persone con disturbi autistici” Paola Visconti, Marcella Peroni, Francesca Ciceri. Vannini Editrice

Articoli scientifici sull’argomento.
Sito internet www.isaacitaly.it

Metodi didattici

Le lezioni si svolgeranno in presenza, nel rispetto degli standard di sicurezza, salvo ulteriori disposizioni dovute all’eventuale perdurare dell’emergenza sanitaria. Il materiale didattico sarà depositato sulla specifica piattaforma ad accesso riservato agli studenti (Elly) e comprenderà presentazioni iconografiche, audio-video di supporto o videoregistrazione delle lezioni. L’apprendimento attivo sarà sostenuto dal confronto dialogico su casi clinici descritti o presentati tramite proiezione di video: la discussione, supportata da approfondimenti e riflessioni individuali e/o attività in piccolo gruppo, porterà alla stesura del progetto riabilitativo, a partire da una valutazione condivisa con la classe.

Modalità verifica apprendimento

La verifica di apprendimento si svolgerà con prova scritta in presenza, nel rispetto degli standard di sicurezza. In caso di ulteriori disposizioni dovute all’eventuale perdurare dell’emergenza sanitaria, gli esami si svolgeranno con prova orale in videoconferenza, alla presenza di più docenti.
Il giudizio valuterà la qualità e il livello di conoscenza e di comprensione dei contenuti del corso e la capacità di applicare le conoscenze acquisite alla pratica professionale. Il giudizio valuterà anche la qualità della partecipazione alle lezioni da parte dello studente.

Altre informazioni

- - -