MATERIALI PER L'ARCHITETTURA
cod. 1007681

Anno accademico 2019/20
1° anno di corso - Secondo semestre
Docente
Barbara GHERRI
Settore scientifico disciplinare
Architettura tecnica (ICAR/10)
Ambito
"discipline tecnologiche per l'architettura e la produzione edilizia"
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
60 ore
di attività frontali
6 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Obiettivi formativi

Il corso intende offrire all'allievo architetto una alfabetizzazione sui materiali e sulle tecniche costruttive, siano esse di tipo tradizionale o di più recente adozione da parte dell'industria delle costruzioni. Considerati come fase iniziale e come fondamento della grammatica e della sintassi progettuale, i materiali vengono presentati in un inquadramento che li propone sia nella loro evoluzione applicativa storica e territoriale d'uso, sia nella proposizione esemplificata dall'esame di opere d'architettura rimarchevoli per pregio artistico e tecnico.
Particolare attenzione viene poi dedicata al tema della progettazione eco sostenibile con approfondimenti sulla riciclabilità dei materiali, sul loro contenuto energetico di produzione e su concetti quali L.C.A.
tra gli altri obiettivi:
1_Acquisizione della necessaria conoscenza delle tecniche produttive e di messa in opera, delle prestazioni tecnologiche, delle caratteristiche di sostenibilità ambientale dei principali materiali da costruzione per un loro uso corretto;
2_ Formazione di una capacità critica che consenta di valutare la congruenza fra scelte tecnologiche ed esigenze funzionali, anche in rapporto a determinate finalità espressive e di relazione con il contesto;
3_Acquisizione di una metodologia operativa in grado di evidenziare, interpretare e successivamente gestire i nessi tra modalità esecutive, delle istanze normative, dei criteri di compatibilità ambientale ed ecologica dei materiali per l'architettura.

Prerequisiti

Trattandosi di un corso caratterizzante del primo anno non sono richieste prerequisiti specifici

Contenuti dell'insegnamento

Considerati come fase iniziale e come fondamento della grammatica e della sintassi progettuale, i materiali vengono presentati in un inquadramento che li propone sia nella loro evoluzione applicativa storica e territoriale d'uso, sia nella proposizione esemplificata dall'esame di opere d'architettura rimarchevoli per pregio artistico e tecnico. Lezioni a carattere monografico approfondiscono i singoli argomenti
L'analisi di elementi costruttivi progressivamente più complessi nel loro modello applicativo o di produzione, vengono commentati anche attraverso l'esposizione di scasi esemplari di applicazione alla scala edilizia.

Programma esteso

- - -

Bibliografia

U. Wienke, Manuale di bioedilizia, DEI, Roma, 2004
Benedetti, Bacigalupi, Materiali & Progetto, Kappa, Roma, 2003
Ashby, Johnson, Materiali e design, Casa Editrice Ambrosiana, Milano, 2005
-----
D. Lloyd Jones, Architecture and the environment. Bioclimatic building design, Laurence King, London, 1998
D. Francese, Architettura bioclimatica, UTET, Torino, 2002
AA. VV., Architettura sostenibile, Pitagora, Bologna, 1998
D. Gauzin - Müller, Architettura sostenibile, Ambiente, Milano, 2003
U. Sasso, Bioarchitettura - forma e formazione, Alinea ed. SAIE Bologna, Firenze, 2003
U. Sasso, Bioarchitettura - glossario, Ediquadro, Torino, 2000
F. Offenstein, Compatibilità dei materiali, UTET, Torino, 2002
AA. VV., Costruire sostenibile, Alinea ed. SAIE Bologna, Firenze, 2000
AA. VV., Costruire sostenibile: l'Europa, Alinea ed. SAIE Bologna, Firenze, 2002
AA. VV., Costruzione stratificata a secco, Maggioli, Rimini, 1998
A. Fuad-Luke, Eco-Design. Progetti per un futuro sostenibile, Logos, Modena, 2003
S. Lironi, Ecologia dell'abitare, GB, Padova, 1996
Scudo, Grosso, Edilizia sostenibile, Esselibri, Napoli, 2002
A. Walker, Enciclopedia del legno, De Agostini, Novara, 1990

Metodi didattici

I metodi didattici si articolano in lezioni frontali e prevedono la partecipazione di attori esterni, del mondo della progettazione e della produzione edilizia che terranno seminari monografici sui materiali o sui componenti.

Modalità verifica apprendimento

L'esame prevede una preliminare esercitazione - facoltativa- dedicata all'analisi critica delle prestazioni ambientali di alcuni casi architettonici notevoli nei quali sia possibile rintracciare una appropriata applicazione dei materiali per l'architettura oggetto del corso.

L'esame si completa con una prova scritta.

Altre informazioni

La bibliografia completa e il programma dettagliato del corso saranno resi disponibili nelle prime giornate di erogazione dell'insegnamento.