ANTROPOLOGIA CULTURALE (PREFIT - AMBITO C)
cod. 1007654

Anno accademico 2018/19
1° anno di corso - Primo semestre
Docente
GIUFFRE' Martina
Settore scientifico disciplinare
Discipline demoetnoantropologiche (M-DEA/01)
Campo
Ambito aggregato per crediti di sede
Tipologia attività formativa
36 ore
di attività frontali
6 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in - - -

Obiettivi formativi

- Acquisire le nozioni e gli strumenti di base dell'antropologia culturale (primo descrittore di Dublino).
- Predisporsi all''ascolto dell'altro; comprendere disuguaglianze e gerarchie nelle relazioni sociali, di parentela e di genere; comprendere le dinamiche sociali in relazioni ai processi della globalizzazione, alle migrazioni, ai processi interculturali; applicare le nozioni apprese nella professione educativa e nella comprensione dei processi educativi (secondo descrittore di Dublino).
-Allargare i propri orizzonti e
la propria visione del mondo; imparare a decostruire gli stereotipi e a mettere in discussioni gli assunti di senso comune; sviluppare la riflessività; sviluppare il pensiero critico; (terzo e quinto descrittore di Dublino).
- Acquisire la capacità di comunicare informazioni, idee, questioni di natura antropologica ed etnografica a interlocutori specialisti e non specialisti (quarto descrittore di Dublino)

Prerequisiti

Nessuno

Contenuti dell'insegnamento

Il corso si focalizzerà su concetti, pratiche e metodologie dell’antropologia culturale, ponendo una particolare attenzione alla dimensione della ricerca etnografica di cui verranno forniti diversi esempi. Dopo aver contestualizzato storicamente la nascita dell'antropologia e il cambio della prospettiva etnografica passeremo all’analisi di alcuni concetti fondamentali come quelli di cultura, relativismo culturale, stereotipo, identità, genere, generazioni, parentela, linguaggio, etnocentrismo, traduzione culturale, razzismo, etnia evidenziando la complessità e la peculiarità del discorso antropologico come strumento critico per leggere i diversi processi sociali. Una particolare attenzione verrà posta su temi fondamentali della società contemporanea come il rapporto tra globale e locale, le migrazioni, il genere, l’intercultura nei contesti di interazione sociale, incluse le istituzioni scolastiche, le appartenenze religiose e le nuove forme parentali.

Programma esteso

- - -

Bibliografia

IN AULA e BLENDED:
1)Antropologia culturale, dispense di Antropologia Culturale 2016/2017 a cura della docente (Sono state caricate su Elly Scuola)
2)Fabio Dei, Antropologia Culturale (seconda edizione 2016), il Mulino (cap.1, 2, 3, 4, 5, 6, 8, 12, 13, 14,15)
3)Benadusi M., Scuola e Migrazioni, in Riccio B. (a cura di), Antropologia e Migrazioni, Cisu, Roma, 2014, pp.144-156.

Metodi didattici

Le lezioni si svolgeranno seguendo due modalità: in aula o blended. Il corso in aula consisterà in lezioni frontali nell'ambito delle quali verranno illustrati in dettaglio i contenuti dei testi d'esame e forniti approfondimenti ed esempi a cura della docente mediante l'ausilio di PowerPoint. Verranno proposte inoltre delle discussioni di gruppo. La modalità blended consiste in più unità didattiche, ognuna delle quali è composta da: parte teorica, approfondimenti, bibliografia, sitografia, filmografia e attività proposte.

Modalità verifica apprendimento

Esame scritto. L'esame prevede 10 domande a risposta multipla (2 punti ogni risposta giusta) e una domanda aperta (il cui punteggio va da 1 a 10 a seconda delle conoscenze acquisite).

Altre informazioni

- - -