RILASCIO E DIREZIONAMENTO DEI FARMACI
cod. 13411

Anno accademico 2014/15
4° anno di corso - Secondo semestre
Docente
Settore scientifico disciplinare
Farmaceutico tecnologico applicativo (CHIM/09)
Field
Discipline chimiche, farmaceutiche e tecnologiche
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
64 ore
di attività frontali
8 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in - - -

Obiettivi formativi

Rilascio e Direzionamento dei Farmaci è un corso avanzato di tecnologia farmaceutica ed ha come obiettivo quello di fornire allo studente attraverso la frequenza dell’insegnamento e lo studio individuale, le conoscenze e capacità di comprendere gli strumenti teorici e le metodologie necessarie per acquisire abilità nel campo farmaceutico circa la somministrazione di farmaco.
Le competenze o capacità di applicare conoscenza e comprensione saranno rivolte alla ideazione, sviluppo e fabbricazione delle forme farmaceutiche per il rilascio modificato dei farmaci che per la loro complessità sono anche definite “sistemi terapeutici”. Lo studente alla fine del corso avrà acquisito le conoscenze fondamentali per progettare e realizzare forme farmaceutiche innovative con particolare riferimento alla tecnologie per il Drug Delivery.
L’insegnamento intende anche spingere lo studente verso il conseguimento di autonomia di giudizio, capacità di comunicare e di apprendere, che si realizzeranno attraverso una modalità di insegnamento e la tipologia di verifica in itinere delle conoscenze acquisite che metteranno lo studente davanti a stimoli di utilizzo della sua personalità per costringerlo ad emergere come individuo nel gruppo in formazione.

Prerequisiti

Sono richieste conoscenze di base di tecnologia farmaceutica.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso è suddiviso in tre parti. La prima parte è dedicata ad argomenti legati alle vie di somministrazione dei farmaci e alla farmacocinetica compartimentale.

La seconda parte tratterà gli argomenti preparatori per la comprensione del rilascio di farmaco.

La terza parte sarà dedicata alla applicazione pratica dei concetti sviluppati nelle prime due parti, con la descrizione delle preparazioni a rilascio modificato di farmaco.

Programma esteso

- Vie di somministrazione dei farmaci

- Farmacocinetica compartimentale; Biodisponibilità e Bioequivalenza

- Diffusione: legge di Fick applicata alla diffusione nello strato sottile, diffusione attraverso membrana, diffusione libera

- Solubilità, area superficiale effettiva e dissoluzione dei farmaci dalle forme farmaceutiche

- Polimeri naturali e sintetici: biodegradabili, cellulosici, PVA, PVC, idrogeli, PLA, PLGA, gomme, siliconi

- Il rilascio modificato di sostanza: storia, fondamentali ed applicazioni

- Dispositivi per il rilascio controllato di farmaco: matrici, reservoir

- I vettori di farmaco:
Liposomi: preparazione, caratterizzazione e destino
Microcapsule e nanoparticelle: preparazione, caratterizzazione e destino
Coniugati polimerici, micelle, composti d’inclusione
Anticorpi monoclonali e Immunoconiugati

Bibliografia

P.Colombo, P.L.Catellani, A.Gazzaniga, E.Menegatti, E.Vidale, Principi di tecnologie farmaceutiche. Editore: Casa Editrice Ambrosiana, 2004

A.T. Florence, D.Attwood, Le basi chimico-fisiche della Tecnologia Farmaceutica, EdiSES, Napoli, 2002

Metodi didattici

Durante le lezioni frontali verranno discusse le problematiche generali connesse con la progettazione e lo sviluppo di sistemi di rilascio di farmaco. si cerca di mantenere viva l'attenzione operando con brevi periodi, sospensioni di trattazione e invito a rispondere collegialmente e domande ritenute alla loro altezza. Poiché la verifica è già stata preparata dal docente e contiene quei punti ritenuti fondamentali per il bagaglio di conoscenza richiesta, particolare sottolineatura sarà dedicata a questi punti.
Numerosi sono gli inviti rivolti agli studenti di recuperare materiale didattico integrativo nei siti EMA o della Farmacopea.

Modalità verifica apprendimento

La verifica dell'apprendimento avviene mediante tre prove scritte in itinere, posizionate alla fine di ogni mese nel quale è stata trattata una parte dell'insegnamento. Le prime due prove consistono in una domanda a risposta libera, per sviluppare nello studenti la capacità di espressione delle conoscenze, e in un questionario a risposta multipla per allenare la sua mente alla tipica di selezione del mondo del lavoro e aumentare la sua velocità di comprensione e risposta ai problemi. La terza verifica consiste in un questionario a risposte multiple più grande dei precedenti.
La correzione dei questionari è un momento aggiuntivo di formazione ed è effettuata in aula dallo studente con il docente. Lo studente ha la possibilità di difendere le sue ragioni in merito a risposte classificate come errate. Alcune di queste risposte sono volutamente ambigue in modo da forzare lo studente alla discussione con il docente e con i compagni
La valutazione dello studente deriverà dalla media aritmetica dei voti conseguiti nelle prove individuali. Tali voti riceveranno una premialità funzione della frequenza alle lezioni e della progressione cognitiva dello studente. Le soglie di insufficienza e sufficienza della preparazione sono calcolate sulla base del numero di risposte errate per i questionari e della valutazione del docente per l'elaborato a risposta libera. Gli studenti che hanno perso una o più prove prova oppure coloro che non sono soddisfatti del risultato conseguito potranno completare la valutazione con una prova orale.

Altre informazioni

Il docente è disponibile per colloqui ogni martedì, mercoledì e giovedì dopo la lezione alle ore 11.00