STRUMENTI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE
cod. 1008825

Anno accademico 2019/20
1° anno di corso - Secondo semestre
Docente
BALLUCHI Federica
Settore scientifico disciplinare
Economia aziendale (SECS-P/07)
Campo
Aziendale
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
56 ore
di attività frontali
8 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Obiettivi formativi

a. Conoscenza e capacità di comprensione: il corso si prefigge di fornire
allo studente le conoscenze di base relative alle modalità di
funzionamento dei sistemi di programmazione e controllo di gestione con
specifico riferimento ai temi della contabilità generale e della contabilità
analitica. Agli studenti è presentata, inoltre, la logica che sottende i
processi di redazione del budget, di determinazione dei costi, di analisi
CVR, di analisi differenziale e delle varianze.
b. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente sarà in
grado di interpretare e di progettare i più diffusi modelli di analisi relativi
ai sistemi programmazione e controllo adottati nelle imprese, nonché di
affrontare gli studi connessi alle metodologie di determinazione
quantitativa orientate a supportare i processi decisionali interni.
c. Autonomia di giudizio: lo studente potrà affrontare proficuamente le
logiche interpretative dei sistemi di controllo di gestione delle imprese
(con specifico riferimento a quelle private) e l’individuazione degli
strumenti più idonei in funzione delle esigenze operative delle stesse.
d. Abilità comunicative: al termine del corso, lo studente avrà acquisito
capacità di analisi dei problemi (attitudini al problem solving), capacità
relazionali e capacità di espressione, in forma scritta e orale in modo
efficace e con un linguaggio adeguato, a diversi interlocutori delle proprie
conclusioni riguardo a studi e analisi esplicitando in modo chiaro i propri
ragionamenti. L’acquisizione delle abilità comunicative è realizzata
tramite la partecipazione attiva dello studente a esercitazioni e attività di
case studies nonché mediante l’esposizione in aula dei risultati del lavoro
individuale o di gruppo su argomenti o casi proposti dal docente. La
verifica dell'acquisizione delle abilità comunicative avviene anche in sede
di svolgimento della prova finale.
e. Capacità di apprendere: il corso si prefigge di favorire l’apprendimento
dello studente mediante un corretto approccio allo studio individuale e di
gruppo e mediante lo sviluppo guidato di discussione di casi aziendali
affrontati in aula.

Prerequisiti

Nessuno.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso intende fornire gli strumenti utili a supportare processi decisionali
operativi attraverso la trasmissione dei temi di base relativi alla struttura
e al funzionamento dei sistemi di programmazione e controllo di
gestione. Lo studente, quindi, acquisirà conoscenze in merito alle
seguenti problematiche: il sistema di programmazione e controllo di
gestione; il budget; la contabilità generale e la contabilità analitica
(relazioni, caratteristiche e finalità); il concetto di costo e le sue possibili
applicazioni (classificazione, variabilità e imputazione dei costi); le
configurazioni di costo; i sistemi contabili di rilevazione dei costi (direct
costing e full costing); i sistemi di calcolo del costo di prodotto (la
contabilità per centri di costo e l’activity based costing); l’analisi costivolumi-risultati (CVR); l’analisi differenziale; l’analisi delle varianze.
Ai fini di un miglior apprendimento, durante il corso saranno proposti casi
ed esercitazioni.

Programma esteso

- - -

Bibliografia

Cinquini L., Cost management, Vol. 1, Torino, Giappichelli, 2017.
Materiale didattico a cura del docente.

Metodi didattici

Acquisizione delle conoscenze: lezioni frontali. Acquisizione della capacità
di applicare le conoscenze: esercitazioni. Acquisizione dell’autonomia di
giudizio: testimonianze e discussioni in aula. Acquisizione delle capacità
di apprendimento: sviluppo guidato di esercitazioni e casi di studio in
aula. Acquisizione del linguaggio tecnico: durante l’insegnamento verrà
illustrato il significato dei termini comunemente usati e le discussioni in
aula hanno l’obiettivo di favorire il corretto utilizzo delle terminologie
apprese.

Modalità verifica apprendimento

La verifica delle capacità di apprendimento sarà effettuata con una prova
di esame in forma scritta, attraverso la quale sarà richiesto allo studente
l’elaborazione delle conoscenze acquisite durante il corso mediante la
risposta a domande aperte (ampie e brevi) e la soluzione di casi
riguardanti l’applicazione delle metodologie di cost accounting.
In particolare, le conoscenze, le capacità di comunicare con linguaggio
tecnico appropriato e l’autonomia di giudizio saranno accertate
mediante:
- 1 domanda a risposta aperta ampia (valutazione 10 punti),
- 5 domande a risposta aperta breve (valutazione singola 2 punti).
Le capacità di applicare le conoscenze saranno valutate attraverso un
esercizio applicativo (valutazione complessiva 10 punti).
La verifica dell’apprendimento sarà anche svolta con lo svolgimento in
aula di lavori di gruppo, discussioni di casi aziendali, stesura di tesine o
relazioni su casi operativi.
La verifica dell’apprendimento, inoltre, potrà considerare il sostenimento
di prove in itinere durante il corso che saranno singolarmente valutate in
trentesimi e che contribuiranno al risultato finale nel loro valore medio.

Altre informazioni

- - -