RADIOPROTEZIONE
cod. 22292

Anno accademico 2017/18
2° anno di corso - Primo semestre
Docente
Settore scientifico disciplinare
Diagnostica per immagini e radioterapia (MED/36)
Ambito
Scienze della prevenzione e dei servizi sanitari
Tipologia attività formativa
Caratterizzante
7 ore
di attività frontali
1 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Modulo dell'insegnamento integrato: RISCHI FISICI NEGLI AMBIENTI DI VITA E DI LAVORO

Obiettivi formativi

Il Modulo di Radioprotezione si inserisce nel Corso Integrato di Rischi Fisici negli Ambienti di Vita e di Lavoro.

Il modulo ha l’obiettivo di consentire allo studente di conoscere e di comprendere le grandezze dosimetriche e gli strumenti atti alla loro misurazione in materia di radioprotezione del lavoratore, allo scopo di consentire allo studente capacità di utilizzare la conoscenza e la comprensione acquisita nell’individuare e misurare sorgenti di radiazioni ionizzanti in applicazione alle disposizioni di legge in materia di radioprotezione.

RISULTATI DELL’APPRENDIMENTO
Lo studente al termine del corso, utilizzando le conoscenze di fisica, biologia, matematica e fisica sanitaria già acquisite in precedenza, dovrà dimostrare conoscenze e capacità di comprensione circa:
- i diversi tipi di grandezze dosimetriche
- le modalità di esposizione esterna e contaminazione interna
- gli effetti biologici delle radiazioni ionizzanti.
Lo studente inoltre, applicando la conoscenza e la comprensione acquisite, dovrà essere in grado, anche collaborando con altri professionisti come l’Esperto Qualificato, di contribuire all’applicazione dei decreti legislativi in materia di radioprotezione negli ambienti e nei luoghi di lavoro.

Prerequisiti

- - -

Contenuti dell'insegnamento

Le prime lezioni riguardano la definizione delle quantità dosimetriche e le relative unità di misura nonché le modalità di esposizione esterna e contaminazione interna.
Inoltre saranno spiegati i differenti effetti biologici delle radiazioni ionizzanti.
La seconda parte del corso è rivolta alla trattazione della strumentazione utilizzata nella rilevazione e misura delle radiazioni ionizzanti. La terza parte del corso tratta i principi fondamentali della radioprotezione con particolare riferimento alla legislazione Italiana ed europea in materia di radioprotezione e utilizzo delle radiazioni ionizzanti.

Programma esteso

• Quantità dosimetriche e unità di misura.
• Effetti biologici delle Radiazioni Ionizzanti: effetti deterministici e stocastici.
• Esposizione esterna e contaminazione interna.
• Strumentazione di Fisica Sanitaria: scintillazione liquida, camera a ionizzazione, contatore Geiger Müller, dosimetri ambientali e personali, dosimetri a termoluminescenza, etc.
• Strumentazione per contaminazione beta: scintillazione liquida - counters
• Contaminazione superficiale: smear test, beta e gamma counter.
• Radiazione naturale, radon.
• Principi fondamentali della Radioprotezione.
• Legislazione Italiana in materia di radioprotezione e utilizzo delle radiazioni ionizzanti:
D. Lgs. 230/95 modificato dal D. Lgs. 241/2000, D. Lgs. 257/2001 e D. Lgs. 151/2001.

Bibliografia

• Dispense delle lezioni
• Maurizio Pelliccioni: Fondamenti Fisici della Radioprotezione, Pitagora Editrice Bologna
• Servizio di Fisica Sanitaria - Università degli Studi di Parma: Radioprotezione Operativa

Metodi didattici

Gli obbiettivi del corso saranno per lo più raggiunti con lezioni frontali, affiancate da seminari in particolare sull’effetto delle radiazioni ionizzanti dal punto di vista biologico. Durante le lezioni saranno anche mostrati e utilizzati dosimetri e i più comuni strumenti di misura (es. geiger, camera a ionizzazione, dosimetro film-badge).

Modalità verifica apprendimento

L’accertamento del raggiungimento degli obiettivi previsti dal corso prevede un esame orale o scritto. Mediante domande aperte riguardanti i contenuti del corso verrà accertato se lo studente ha raggiunto l’obiettivo della conoscenza e della comprensione dei contenuti. Mediante domande riguardanti l’utilizzo di particolari sorgenti di radiazioni ionizzanti in diversi ambiti lavorativi verrà accertato se lo studente ha raggiunto l’obiettivo di applicare le conoscenze acquisite anche dal punto di vista legislativo.

Altre informazioni

- - -