STORIA DELLA LETTERATURA POPOLARE E GIOVANILE
cod. 1008643

Anno accademico 2022/23
1° anno di corso - Primo semestre
Docente
Luana SALVARANI
Settore scientifico disciplinare
Storia della pedagogia (M-PED/02)
Ambito
Discipline pedagogiche e metodologico-didattiche
Tipologia attività formativa
Base
30 ore
di attività frontali
6 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Obiettivi formativi

Conoscenza e capacità di comprensione: conoscere i lineamenti storici del periodo studiato, riflettere sul concetto di utenza popolare e giovanile nel contesto e le caratteristiche dei testi che ne derivano.
Applicare conoscenza e capacità di comprensione: comprendere e saper esporre passi da alcuni testi del periodo studiato, interpretandoli con semplici strumenti di indagine pedagogico-letteraria, e saper ragionare sulle possibili applicazioni didattiche dei testi.
Autonomia di giudizio: saper formulare opinioni argomentate sui temi trattati nei testi studiati, andando oltre le più comuni aspettative sulle caratteristiche "necessarie" di un testo letterario pensato per un pubblico popolare o giovanile; è l'obiettivo trasversale principale del corso.
Abilità comunicative: capacità di esporre le tappe essenziali del proprio percorso di studio dei testi con linguaggio corretto e circostanziato anche se aspecifico.
Capacità di apprendere: essere in grado di riflettere criticamente sulle proprie conoscenze, con le modalità rese possibili dai propri talenti individuali.

Prerequisiti

Nessuno.

Contenuti dell'insegnamento

Titolo del corso
Racconti d’avventura: storia e futuro di un genere popolare e giovanile

Il corso si propone di indagare il ruolo formativo del racconto e romanzo d’avventura, dall’Ottocento all’età contemporanea.
Attraverso la lettura di una raccolta popolare di metà Ottocento, una scelta di classici europei dell’avventura tra Otto e Novecento e una ricognizione dei generi contemporanei, verranno analizzate le principali componenti culturali e pedagogiche di questo importante genere letterario destinato sia ai ragazzi sia agli adulti.

Programma esteso

- - -

Bibliografia

Testo introduttivo:
E. Fabietti, Manuale per le biblioteche popolari, 2° edizione (1909), pagine da 1 a 22 e da 45 a 59:
https://books.google.it/books?id=kk5MukOpPX8C

Album. Racconti, novelle, fatti, storici, e fantasie, avventure e scene di costumi, di D. Bertolotti, C. Cantù, D. Sacchi, T. Dandolo, ed altri autori italiani, francesi, e inglesi contemporanei (1834)
https://books.google.it/books?id=Lm4tAAAAMAAJ

Letture per l'esame: Enrico Dandolo, Il Guerrillero, Trionfo del Petrarca, Rip van Winkle, La Vendetta indiana, I Pirenei, Ichabod Crane, più altri due racconti a scelta libera.


I grandi romanzi d’avventura, edizione Newton Compton, cartacea o e-book
Per lo studio:
2 testi obbligatori: Kipling, Capitani Coraggiosi; Cooper, L'ultimo dei Mohicani
2 testi a scelta secondo il seguente schema:
- 1 a scelta tra Verne, Ventimila leghe sotto i mari e Stevenson, La Freccia Nera
- 1 a scelta tra Salgari, Il corsaro nero; Conrad, Lord Jim; London, Zanna Bianca

Un romanzo d’avventura contemporaneo per giovani lettori, a scelta dello studente.

Metodi didattici

Lezione frontale; lettura commentata di testi; dibattito ed esercitazioni su testi campione.
La modalità (in presenza, a distanza o mista) seguirà le indicazioni di Ateneo, anche in relazione alla situazione sanitaria.

Modalità verifica apprendimento

La verifica finale consisterà in un colloquio orale in tre/quattro fasi:
- lettura di un breve passo, scelto dal docente, di uno dei testi in programma;
- spiegazione del testo letto, inquadramento essenziale e commento da parte dello studente, libero o agevolato da domande-guida;
- se utile, lettura di un altro passo;
- breve discussione sui temi principali dei testi in programma con sollecitazioni ad esprimere opinioni e riflessioni personali.

Nel caso di studenti con DSA, la prova di lettura-comprensione del testo potrà essere svolta con la sola lettura mentale e con tempi scelti dallo studente; nelle due parti successive lo studente sarà libero di avvalersi di mappe, schemi e ausili.
In caso di disabilità, se richiesto dallo studente, il programma e le modalità di esame verranno personalizzate.

Nel corso del colloquio verranno accertate:
- La capacità di orientarsi nei testi narrativi proposti, conoscendone i contenuti e le dinamiche espressive, formulando ipotesi sulle scelte pedagogiche operate dagli autori;
- La conoscenza della collocazione storica dei testi, tramite domande inserite nel contesto della presentazione proposta dallo studente;
- Il raggiungimento di una relativa autonomia di giudizio rispetto alle più comuni aspettative sulle caratteristiche "necessarie" di un testo letterario destinato a un pubblico popolare o giovanile (a partire dall'età scolare), o in alternativa la disponibilità a giudicare criticamente le proposte dell'editoria per ragazzi tramite la consapevolezza delle differenti prassi di lettura e fruizione del testo giovanile nel passato.

- La soglia di sufficienza è definita dalla presenza di entrambi questi parametri:
a. Effettiva lettura integrale dei testi proposti e possesso delle coordinate storiche della loro composizione;
b. Messa in opera di un percorso di riflessione individuale sui testi.

Altre informazioni

- - -