FISIOLOGIA GENERALE
cod. 05413

Anno accademico 2018/19
2° anno di corso - Primo semestre
Docente
Maria Alessandra UMILTA'
Settore scientifico disciplinare
Fisiologia (BIO/09)
Ambito
Discipline biologiche
Tipologia attività formativa
Base
64 ore
di attività frontali
8 crediti
sede: PARMA
insegnamento
in ITALIANO

Obiettivi formativi

Lo studente dovrà dimostrare di conoscere ed essere in grado di comprendere (IPrimo descrittore di Dublino) i principi di base della Fisiologia. A tal fine il corso mira a fornire allo studente un’adeguata comprensione:
1. dei meccanismi di funzionamento di base del corpo umano in condizioni fisiologiche,
2. dei meccanismi omeostatici che permettono di regolare e adattare l'attività degli organi e apparati alle richieste dell'ambiente.
Lo studente dovrà essere in grado di apprendere i principi della Fisiologia (5o descrittore di Dublino), applicare le conoscenze acquisite all'organismo umano (2o descrittore di Dublino), dovrà essere in grado di valutare autonomamente semplici problemi fisiologici (3o descrittore di Dublino), ed essere in grado di comunicarle (4o descrittore di Dublino).

Prerequisiti

Aver superato gli esami di Anatomia, Chimica e Fisica così da aver acquisito le conoscenze dei corsi precedenti le lezioni di Fisiologia.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso è suddiviso in tre parti principali. La prima parte del corso riguarda la fisiologia cellulare. La seconda parte del corso è dedicata alla fisiologia d'organo e sistema. La terza parte del corso è dedicata alla fisiologia integrativa, con particolare riguardo al sistema nervoso.
FISIOLOGIA GENERALE
Membrane biologiche. Canali ionici. Equazione di Nernst. Potenziale di membrana. Potenziale d’azione. Conduzione dei potenziali. Sinapsi e neurotrasmettitori. Neuromodulatori. Circuiti sinaptici.
Muscolo scheletrico. Contrazione. Relazione tensione/lunghezza e velocità/carico. Muscolo liscio.
Cuore: Potenziali d’azione cardiaci. Elettrocardiogramma. Meccanica cardiaca. Regolazione della contrazione cardiaca. Pressione arteriosa. Sangue.
Meccanica respiratoria. Compliance. Scambi capillari. Controllo nervoso della respirazione. Rene. Filtrazione, assorbimento e secrezione. Clearance renale.
Regolazione del pH e dell'equilibrio idroelettrolitico. Sistema digerente: motilità, secrezioni, digestione e assorbimento. Sistema ormonale.
NEUROFISIOLOGIA
Sistemi sensoriali: Vista. Udito. Sistemi somatosensoriali. Il dolore. Controllo motorio. I riflessi spinali. Sistema nervoso autonomo. Ipotalamo ed ipofisi. Sonno.

Programma esteso

Muscolo scheletrico: Contrazione. Relazione tensione/lunghezza e velocità/carico. Sangue e linfa: plasma, siero, ematocrito, VES, globuli rossi, globuli bianchi, piastrine e coagulazione
Cuore: Potenziali d'azione cardiaci. Elettrocardiogramma, holter pressorio e holter elettrocardiografico. Meccanica cardiaca. Regolazione della contrazione cardiaca. Pressione arteriosa. Circolazione.
Muscolo liscio vascolare. Scambi capillari. Cenni sul sistema linfatico.
Cenni su circoli specifici: coronarico, cerebrale, splancnico.
Meccanica respiratoria: Compliance. Scambi alveolo-capillari. Regolazione della respirazione.
Rene: Filtrazione, assorbimento e secrezione. Clearance renale.
Sistema digerente: deglutizione, peristalsi esofagea, motilità e secrezione gastrica, secrezione pancreatica esocrina e biliare, peristalsi intestinale, digestione e assorbimento, cenni sul microbiota. Sistema endocrino: asse ipotalamo ipofisario, tiroide, paratiroidi, surrenali, pancreas, apparato riproduttore.

Fisiologia di base del sistema nervoso: Proprietà funzionali delle fibre nervose: canali ionici e potenziale di membrana. Meccanismi della trasmissione sinaptica: potenziale d'azione, neurotrasmettitori e recettori. La sinapsi neuromuscolare.
Fisiologia integrativa del sistema nervoso: I sistemi sensoriali. I processi di trasduzione. Potenziale generatore e potenziale di recettore Organizzazione anatomo-funzionale della sensibilità somatica. Meccanismi della Sensibilità somatica. Il dolore. Organizzazione della corteccia cerebrale. La funzione visiva: le vie visive e la corteccia visiva. La funzione uditiva e la corteccia uditiva. I sistemi motori. I gangli della base. La corteccia motoria. Vie piramidali e le aree premotorie. I riflessi. Riflessi flessori e riflessi da stiramento. Il sonno.
Fisiologia del sistema nervoso autonomo e processi omeostatici. Organizzazione anatomo-funzionale del sistema nervoso autonomo: sistema nervoso simpatico, parasimpatico, enterico. Riflessi vegetativi. Organizzazione anatomo-funzionale dell'ipotalamo. Sistema ipotalamo-ipofisario.

Bibliografia

Monticelli, “Fisiologia”. CEA.
Berne-Levy, “Fisiologia”. CEA
Fisiologia Medica a cura di Fiorenzo Conti. Volume 1. Edi-Ermes editore.

Metodi didattici

Lezioni frontali, durante le quali si esporranno i principi della disciplina e si affronteranno i temi principali con adeguate esemplificazioni pratiche. Le lezioni sono accompagnate dalla proiezione di slides. Sono anche proiettati filmati in lingua inglese che hanno il duplice scopo di riassumere i più importanti concetti esposti e di stimolare la partecipazione attiva degli studenti. Le slides presentate durante le lezioni saranno rese disponibili sul portale Elly alla fine del corso.

Modalità verifica apprendimento

La valutazione delle conoscenze acquisite, sulle tematiche affrontate durante il corso, saranno verificate tramite un esame scritto. L’esame può essere sostenuto, previa iscrizione online, negli appelli del calendario ufficiale d’esami del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco. Lo studente dovrà dimostrar e di aver acquisito le nozioni di base della Fisoiologia Generale e di aver compreso i concetti fondamentali di ogni argomento trattato. L’esame scritto verte di una parte a quiz (22 domande Vero/Falso) e di 4 domande aperte. La parte a quiz valuta le nozioni acquisite dallo studente durante il corso e la capacità di comprensione dei temi studiati. Le domande aperte valutano la capacità di utilizzo del linguaggio scientifico, la capacità di approfondimento degli argomenti studiati e le abilità comunicative.
A ogni risposta corretta del quiz sarà attribuito un punteggio di 1 punto, sono previste penalizzazioni di 1 punto per ciascuna risposta errata e non sono previste penalizzazioni per le domande non risposte. A ciascuna domanda aperta sarà attribuito un punteggio variabile da 0 a 2 in relazione al livello di correttezza della risposta: 0 punti non risposta o risposta sbagliata; 1 punti sufficiente; 2 punti ottima. Non sono previste penalizzazioni per le risposte errate alle domande aperte. La soglia minima per il superamento dell'esame è di 18 punti, corrispondenti a 18/30. I risultati dell’esame sono pubblicati sul portale ESSE3.

Altre informazioni

- - -